Presentazione

Informazioni Generali

BIOTECNOLOGIE INDUSTRIALI ORD. 2014 - LM - DM270 - 2014/2015
Laurea magistrale in Biotecnologie Industriali (Ord. 2014) - semestre
Padova - LM8 - No

I laureati nel corso di laurea magistrale in Biotecnologie industriali dovranno: padroneggiare piattaforme tecnologiche specifiche, come microarrays di DNA per ricerche di genomica funzionale, ingegneria genetica e proteica, individuazione di bersagli molecolari, modellistica molecolare, progettazione e sviluppo di kit diagnostici, tecniche di fermentazione e di bioconversione, fermentazione di proteine di interesse (enzimi, vaccini, etc.) da microrganismi ingegnerizzati, tecniche di produzione industriale di cellule eucariotiche, tecniche di purificazione di prodotti cellulari; manipolazione di nanosistemi; contribuire al recupero ambientale fornendo sistemi ingegnerizzati (microrganismi e piante) in grado degradare o rimuovere contaminanti dal suolo o dalle acque; sviluppare biosensori per il monitoraggio di ambienti terrestri, acquatici e atmosferici; possedere adeguate conoscenze nelle culture di contesto, con particolare riferimento ai temi dell'equilibrio ecologico, della propriet intellettuale delle nuove acquisizioni scientifiche e della bioetica; avere buona padronanza della lingua inglese, soprattutto a livello scientifico; essere capaci di lavorare con ampia autonomia, anche assumendo responsabilit di progetti e strutture. La laurea magistrale in Biotecnologie industriali si propone di formare: 1) tecnici specializzati nei settori pi promettenti delle Biotecnologie industriali, quali la produzione e l'impiego di enzimi e proteine ricombinanti ottenuti da cellule procariotiche ed eucariotiche, compresa la progettazione di anticorpi e di vaccini in organismi animali e vegetali; a tale scopo sono istituiti corsi di insegnamento di Tecnologie ricombinanti avanzate, Biotecnologie immunologiche, Produzioni industriali cellulari; 2) figure professionali in grado di progettare e manipolare nanosistemi per finalit biologiche (trasfezioni, imaging , carrier per farmaci); di analizzare struttura e funzione di proteine e delle loro interazioni con potenziali farmaci attraverso corsi di insegnamento di Biocristallografia e risonanza magnetica di proteine, Biomodelling e bioinformatica, Chimica farmaceutica, Nanosistemi, Nanotecnologie e Biotecnologie chimiche; 3) ricercatori e tecnici specializzati nei metodi informatici per l'analisi del genoma e del proteoma, settore particolarmente sviluppato presso il CRIBI (Centro Ricerche Interdipartimentale per le Biotecnologie Innovative), al quale collaborano diversi docenti della facolt di Scienze mm.ff.nn., attraverso corsi di insegnamento di Bioinformatica, Statistica, Programmazione, Trascrittomica, Proteo mica, Genomica funzionale ed evolutiva; 4) figure professionali in grado di utilizzare le potenzialit delle biotecnologie per proporre soluzioni utili al recupero degli ambienti inquinati, attraverso l'acquisizione di specifiche competenze seguendo insegnamenti di Biotecnologie vegetali e microbiche, Analisi molecolari di ecosistemi, Analisi chimica dell'ambiente, Tossicologia genetica e ambientale, Bioenergia.

Organizzazione del Corso di Studio

 Presidente, Consiglio, docenti di riferimento e rappresentanti degli studenti

Bollettino-Notiziario

 Programmi degli Insegnamenti

Ordinamento Didattico del Corso di Studio

L'applicazione del sistema dei descrittori "di Dublino" ai nuovi Ordinamenti didattici ex D.M. 270/2004: esperienze a confronto
 Obiettivi formativi specifici e quadro generale delle attività formative

Regolamento Didattico del Corso di Studio

 Link al regolamento didattico, dove all'art.2 sono specificate le regole per l'ammissione: i prerequisiti consigliati/obbligatori, le eventuali prove di ammissione e/o di orientamento
 Struttura del percorso formativo (utile per la compilazione del piano di studio)

"Altre attività" formative o professionali che consentono l'acquisizione di crediti: non sono previste, ma lo studente ha la possibilità di richiedere al Corso di Studio il riconoscimento di crediti per attività svolte al di fuori dell'Università, nel limite massimo di 12 CFU per la Laurea di primo livello e di 8 CFU per la Laurea Magistrale.

Altre Informazioni sul Corso di Studio

 Link alla banca dati dell'offerta formativa sul sito del MIUR, Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (con i nominativi dei docenti di riferimento e dei tutor disponibili per gli studenti del corso)
Tasse e contributi universitari (link al Servizio Diritto allo Studio sul sito di Ateneo)
Mobilità internazionale (link al Servizio Relazioni Internazionali Studenti sul sito di Ateneo)

Statistiche