Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
SCIENZE E TECNOLOGIE PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO

Sostenibilit e impatto ambientale degli allevamenti

8

Ripristino e Valorizzazione dell'Ambiente e del Territorio

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 32 16 16 136

Periodo

AnnoPeriodo
I anno2 semestre

Frequenza

Facoltativa

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Italiano

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
03/03/201414/06/2014

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
affine/integrativo Nessun ambitoAGR/188


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Prof. TAGLIAPIETRA FRANCOAGR/18DIPARTIMENTO DI AGRONOMIA ANIMALI ALIMENTI RISORSE NATURALI E AMBIENTE - DAFNAE

Altri Docenti

Non previsti

Attività di Supporto alla Didattica

Non previste

Bollettino

Per conseguire con successo l’insegnamento sono necessarie conoscenze di base di zootecnica generale con particolare riferimento alle tecniche di allevamento e di produzione, ai principali sistemi di allevamento e a cenni di nutrizione a alimentazione.

Gli studenti acquisiranno conoscenze sui rapporti tra attività zootecnica e problematiche di valorizzazione e protezione delle risorse ambientali. Inoltre potranno apprendere alcune metodologie di valutazione dell’impatto ambientale degli allevamenti. Infine, gli studenti potranno aprofondire e applicare alcune strategie alimentari e nutrizionali di riduzione dell’inquinamento da refui zootecnici dei corpi recettori

Secondo gli obiettivi formativi, nel corso sono previste le seguenti attività: 1) lezioni frontali 34 ore 2) laboratori in aula informatica 18 ore 3) esercitazioni in aula 8 ore 4) visite tecniche in allevamenti 4 ore

1° credito: Sistemi zootecnici sostenibili. Significato di Sostenibilità. Ruolo degli allevamenti in relazione alla produzione quanti-qualitativa di alimenti per l’uomo, all’utilizzo e alla protezione delle risorse naturali, alla salvaguardia dello stato di salute e del benessere dell’uomo e degli animali. 2° credito: Principali parametri tecnici di misura del grado di intensività ed estensività, dell’efficienza produttiva, delle caratteristiche tecnico-strutturali, dell’impiego di risorse naturali (alimenti e territorio). 3° credito: Principi di nutrizione e alimentazione animale. Il valore energetico e proteico degli alimenti. I fabbisogni nutrizionali degli animali in produzione zootecnica. 4° credito: Tecniche di produzione animale. Elementi sui sistemi di allevamento dei ruminanti e dei monogastrici. 5° credito: Zootecnia delle zone marginali e protezione delle risorse ambientali. Il ruolo degli allevamenti in un ottica di integrazione con altri settori di attività umana (turismo, attività agrozootecnica, protezione del territorio). Esempi pratici di sistemi zootecnici realizzati per coniugare le esigenze di protezione ambientale (utilizzo delle risorse foraggere, prevenzione dissesti del territorio) e di valorizzazione economica dei prodotti di allevamento. Forme di allevamento alternative: allevamenti non confinati di bovini, ovini e suini. Convenienze e svantaggi tecnici ed economici. 6° credito: Allevamenti intensivi e problemi di inquinamento. Caratteristiche dei reflui di allevamento e strategie di smaltimento. Valutazione dell’escrezione di nutrienti sulla base di semplici parametri di allevamento. Rapporto tra superficie agraria, carico di bestiame ed entità degli apporti di nutrienti: valutazione dell’impatto ambientale degli allevamenti intesivi tramite bilanci input-output. 7° credito: Strategie tecniche ed alimentari per la riduzione delle escrezioni: 1) Riduzione del numero di capi e mantenimento dei livelli produttivi, 2) interventi sulla composizione delle diete: controllo del volume e della quantità di deiezioni prodotte, la riduzione dell’escrezione di azoto, fosforo e metalli pesanti. Possibilità pratiche di applicazione e risultati tecnici prevedibili. 8° credito: Strategie gestionali dei reflui zootecnici per la riduzione dei rischi connessi al rilascio ambientale di nutrienti potenzialmente inquinanti. 1) tecniche di raccolta e conservazione dei reflui zootecnici; 2) tecniche di trasformazione e trattamento dei reflui zootecnici.

La verifica di profitto si svolge nella seguente modalità: 1) presentazione di una relazione su un argomento concordato con il docente; 2) verifica scritta in forma di esercizi 3) verifica orale Non sono previsti accertamenti in itinere

La valutazione della preparazione degli studente si baserà sulla: 1) comprensione degli argomenti svolti; 2) acquisizione delle metodologie studiate; 3) capacità di applicare i concetti teorici nella realtà pratica-produttiva; 4) capacità di approfondire e di presentare in pubblico un argomento tecnico.

CONTENUTO NON PRESENTE

- Appunti delle lezioni; - Bittante G., Andrighetto I., Ramanzin M. (1990). Fondamenti di zootecnica. Liviana Editrice, Padova. - Bittante G., Andrighetto I., Ramanzin M. (1993). Tecniche di produzione animale. Liviana Editrice, Padova. - FAO (2006) Livestock’s long shadow. Environment issues and options. Roma. http://www.virtualcentre.org/ Introduction to tropical agricolture (1994) Youdeowei A., Ezedinma F.O.C., Onazi O.C. Longman Scientific and Technical, Essex, UK.