Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
SCIENZE NATURALI

Fisiologia generale

9

Corsi comuni

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 64 0 16 83

Periodo

AnnoPeriodo
III anno1 semestre

Frequenza

Obbligatoria

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Italiano

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
01/10/201325/01/2014

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
caratterizzanteDiscipline biologicheBIO/099


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Prof.ssa TALLANDINI LAURABIO/09Dipartimento di Biologia

Altri Docenti

Non previsti

Attività di Supporto alla Didattica

Esercitatore
Dott.ssa DOMENEGHETTI STEFANIA
Dott. ROSANI UMBERTO

Bollettino

Conoscenza dei programmi di Fisica, Chimica, Biochimica ;

Conoscenza delle principali caratteristiche morfologiche, e citologiche degli organismi eterotrofi, Collegamento degli aspetti strutturali e ultrastrutturali con le funzionalità; Capacità di valutare in termini quantitativi le principali richieste metaboliche; Valutazione dei vantaggi nell'evoluzione degli apparati, Valutazione della fitness da adattamenti specifici

Il Corso di Fisiologia Generale prevede 64 ore di didattica frontale, e 16 di esercitazioni pratiche, per un totale di 80 ore (9 crediti formativi) Vengono presentati i meccanismi di base che garantiscono le funzioni dei viventi e le organizzazioni di tali meccanismi in funzioni complesse, attraverso organi e apparati; vengono messi in evidenza gli adattamenti molecolari e strutturali che permettono la sopravvivenza nei diversi ambienti naturali. Il laboratorio sviluppa metodiche di misura di alcuni importanti processi biochimici e fisiologici.

Ia Parte : Meccanismi di base L’approccio ai viventi come sistemi aperti in stato quasi stazionario L’importanza dei meccanismi regolativi Le molecole costituenti i sistemi biologici : Caratteristiche strutturali e chimico-fisiche Acqua, amminoacidi, zuccheri, lipidi, proteine, le funzioni delle proteine. Un esempio di macchina proteica complessa:Il Muscolo striato scheletrico ; Membrane, canali e trasporti: Struttura, componenti e organizzazione delle membrane; Movimenti attraverso le membrane, trasporti passivi equilibranti, trasporti attivi Il potenziale di equilibrio- Nernst e Gibbs Donnan; Proprietà osmotiche delle cellule, Il trasporto dell’acqua: l’ipotesi di Curran Il potenziale di diffusione , L’equazione di GHK e il potenziale di membrana La Funzione neuronale: Le cellule del sistema nervoso, Il potenziale d’azione: caratteristiche e modalità ,Le basi fisiche del potenziale d’azione, I potenziali locali IIa parte :Gli apparati e le funzioni della vita vegetativa e di relazione negli organismi eterotrofi Gli apparati respiratori: Scambi respiratori, I pigmenti respiratori dei vertebrati e degli invertebrati , interazioni omotropiche ed eterotropiche, l’effetto Bohr diretto e inverso e significato fisiologico; Il legame con CO: affinità per CO rischi; Il trasporto della CO2, L’effetto Root, Gli apparati branchiali. Dagli scambi in corrente agli scambi in controcorrente; Il polmone a ventilazione –Il mantenimento delle superfici di scambio, La statica dei corpi cavi, Sedi , modalità e regolazione degli scambi respiratori. I centri respiratori, La vescica natatoria Gli apparati circolatori: organizzazione generale , elementi costituenti. Sistemi circolatori aperti e chiusi, Emodinamica-Regolazione: Sistemi contrattili autoritmici: i cuori; Il cuore dei vertebrati; Eventi elettrici delle componenti e regolazione della frequenza; I vasi , Il circolo; Ruolo dell’energia cinetica negli apparati circolatori, Il flusso negli apparati circolatori, La statica dei vasi Gli scambi circolatori, La regolazione della circolazione Il sangue : Proprietà generali- costituenti, la coagulazione La regolazione dell’ambiente interno: Equilibrio ionico e osmotico in organismi invertebrati e organismi vertebrati, acquatici e subaerei. Gli organi osmoregolatori, Il rene dei mammiferi, Il nefrone, Organi osmoregolatori dei vertebrati extrarenali Alimentazione, digestione ed assorbimento: Visione d’insieme dei sistemi digestivi; Apparato digerente dell’uomo: struttura e funzioni delle sue componenti; le secrezioni esocrine ed endocrine del canale alimentare; Regolazioni; Modalità di assorbimento dei digeriti; La Comunicazione Chimica- i recettori; Le Ghiandole: meccanismi e costi della secrezione Il sistema endocrino: Classi chimiche, funzioni generali e meccanismi di azione degli ormoni; Ormoni non liposolubili e recettori di membrana, Ormoni liposolubili e recettori citoplasmatici; Il sistema endocrino dei vertebrati; Il sistema neuroendocrino: Il ruolo dell’ipotalamo; Adenoipofisi: e pars intermedia; Neuroipofisi, Tiroide, Paratiroidi e il sistema di regolazione del Ca++ Le ghiandole surrenali, Il pancreas endocrino; Gli ormoni sessuali; Regolazione della secrezione ormonale; Evoluzione del Sistema Nervoso -; Gli organi di senso: Vista, Udito, Olfatto, Gusto, Tatto

L'esame viene condotto, su richiesta degli studenti, in forma scritta, e in due parti. Ia Parte : Meccanismi di base, IIa parte :Gli apparati e le funzioni della vita vegetativa e di relazione negli organismi eterotrofi. Ciascuna parte consta di 10 domande aperte. E' possibile sostenere ambedue le parti nello stesso giorno; A richiesta degli studenti è possibile sostenere l'esame in forma orale. Un credito del corso si svolge sotto forma di laboratorio, con sei distinte esercitazioni e richiesta di relazione per ciascuna esercitazione. La valutazione delle relazioni entra nella valutazione finale del corso

Condizione essenziale per il superamento dell'esame di profitto finale è avere raggiunto una sufficiente conoscenza -dei meccanismi di base che regolano la vita degli organismi, a incominciare dalle cellule -della struttura e funzioni degli apparati e degli organi presentati Alla valutazione riportata nelle prove di profitto viene aggiunta la valutazione delle relazioni di laboratorio

Taglietti- Casella, Elementi di Fisiologia e Biofisica della cellula. : La Goliardica Pavese, 2004, Randall, Bruggen and French, Fisiologia Animale: meccanismi e adattamenti. : Zanichelli, 1999 Silverthorn, D.U., FISIOLOGIA Un approccio integrato. : 3°ed, 2007, Ambrosiana Editore,

Vengono rilasciati i materiali illustrativi delle lezioni frontali sotto forma di slides Per ogni argomento trattato sono indicati, mediante programma puntuale e ragionato, i riferimenti precisi sui testi adottati e/o consigliati per estensione di apprendimento. Sono disponibili materiali didattici quali CD-Rom o on line illustrativi delle principali funzioni trattate.