Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
SCIENZE GEOLOGICHE


9

Corsi comuni

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 60 18 0 109

Periodo

AnnoPeriodo
II anno2 semestre

Frequenza

Obbligatoria

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Italiano

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
02/03/201512/06/2015

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
caratterizzanteAmbito geologico-paleontologicoGEO/037
baseDiscipline geologicheGEO/032


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Prof. PENNACCHIONI GIORGIOGEO/03Dipartimento di Geoscienze

Altri Docenti

DocenteCoperturaSSDStruttura
Prof. PENNACCHIONI GIORGIOAffidamento direttoGEO/03Dipartimento di Geoscienze

Attività di Supporto alla Didattica

Non previste.

Bollettino

Geologia del sedimentario.

Il corso si propone di fornire i concetti di base di meccanica delle rocce e sui processi deformativi attivi a varie profondità all’interno della Terra. Lo studente imparerà a riconoscere e interpretare (i) le varie strutture e le varie rocce prodotte durante la deformazione sia fragile (di relativa bassa temperatura) che duttile (di relativa alta temperatura), e (ii) le associazioni strutturali presenti alle varie scale (da quella microstrutturale, a quella dell’affioramento, a quella, infine, regionale). Lo studente inoltre apprenderà lo schema generale della tettonica delle placche dove inserire, ad una scala globale, i processi geologici e deformativi.

Il corso si articola in una serie di lezioni frontali accompagnate da esercitazioni/laboratori. I laboratori comprendono l’osservazione di campioni di strutture deformative naturali e di microstrutture. Le esercitazioni consistono nell’analisi quantitativa di strutture.

Il corso di Geologia Strutturale affronterà i seguenti argomenti: a) Concetti di base: (i) trazione e sforzo (le cause della deformazione), (ii) deformazione (intesa come distorsione del materiale), (iii) reologia (che descrive i vari comportamenti deformativi dei materiali all'applicazione di un campo di sforzi), (iv) cedimento, (v) micro-reologia (i meccanismi che agiscono alla scala atomica durante la deformazione duttile di alta temperatura dei materiali) b) Strutture alla mesocala: questo blocco di lezioni illustrerà la geometria e la cinematica delle strutture deformative alla scala dell’affioramento e include l’analisi di (i) faglie, fratture e rocce di faglia ( i principali prodotti deformativi della deformazione fragile prodotta a profondità relativamente modesta); (ii) zone di taglio duttile e rocce milonitiche (il prodotto della deformazione di relativa alta temperatura tipica di livelli profondi della Terra); (iii) foliazioni e lineazioni (tipiche del fabric delle rocce metamorfiche deformate), e (iv) pieghe. c) Sistemi deformativi a grande scala dei vari regimi tettonici (estensionale, contrazionale e trascorrente). Per ciascun regime tettonico verranno descritti degli esempi selezionati. d) Tettonica delle placche: rappresenta la teoria generale per la deformazione alla scala globale

esame scritto

Apprendimento dei contenuti del corso.

CONTENUTO NON PRESENTE

Le dispense delle lezioni e i pdf delle presentazioni PowerPoint delle lezioni sono fornite dal docente e disponibili nel sito: http://www.geoscienze.unipd.it/personal/pennacchioni-giorgio/didattica