Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
SCIENZE GEOLOGICHE


8

Corsi comuni

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 48 20 6 109

Periodo

AnnoPeriodo
I anno1 semestre

Frequenza

Obbligatoria

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Italiano

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
01/10/201424/01/2015

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
baseDiscipline geologicheGEO/044
affine/integrativo Nessun ambitoGEO/044


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Dott. MOZZI PAOLOGEO/04Dipartimento di Geoscienze

Altri Docenti

Non previsti.

Attività di Supporto alla Didattica

Esercitatore
Dott. ROSSATO SANDRO

Bollettino

Nozioni di base di fisica, chimica e matematica acquisite nella scuola superiore.

Lo studente apprenderà gli aspetti di base e le dinamiche dell’atmosfera, dell’idrosfera e della criosfera. Sarà introdotto alla classificazione dei climi e alle problematiche di rappresentazione cartografica. Acquisirà conoscenze relative all’origine e struttura del sistema solare, alla radiazione solare e alle sue variazioni cicliche. Svilupperà abilità di lettura di carte topografiche, interpretazione delle morfologie elementari, calcolo di coordinate e di parametri morfometrici del rilievo.

Il corso si articola in 46 ore di lezioni frontali, 20 ore di esercitazioni, due escursioni giornaliere. I contenuti del corso sono impartiti attraverso lezioni frontali, sia per la componente geografico fisico (32 ore), sia per quella astronomica (14 ore). Nelle esercitazioni si effettueranno: la lettura in chiave geografico fisica delle tavolette in scala 1:25.000 e delle CTR in scala 1:10.000 e 1:500; la redazione di profili topografici; il calcolo di coordinate geografiche e chilometriche e di parametri topografici quali pendenza, inclinazione e sviluppo del versante. Nell’escursione di geografia fisica si applicheranno le abilità sviluppate nei laboratori e si effettueranno osservazione geomorfologiche. Nell’escursione di astronomia si osserveranno fenomeni astronomici, direttamente in osservatorio o riprodotti in planetarium.

Geografia fisica Forma della Terra. Reticolato geografico. Proiezioni cartografiche. Geoide e ellissoide. Determinazione della posizione di un punto. Coordinate. Triangolazione. Movimenti della Terra e loro conseguenze. Moti della Luna. L'atmosfera: suddivisione verticale, composizione. Radiazione solare, bilancio della radiazione e bilancio dell'energia. La temperatura: distribuzione e regimi. La pressione, i venti e i sistemi della circolazione globale. Masse d'aria, fronti e perturbazioni cicloniche. Umidità e processi di condensazione. Distribuzione e regimi delle precipitazioni. L'idrosfera. Ciclo idrologico e bilancio idrico globale. Composizione e stratificazione dell'acqua marina, moto ondoso, correnti marine, maree. Bilancio idrologico dei corsi d'acqua e dei laghi. Regimi dei corsi d'acqua italiani. La criosfera: permafrost e sistemi glaciali attuali. I climi della Terra: definizioni e criteri di classificazione. Climi equatoriali e tropicali. Climi delle medie latitudini. Climi artici e polari. Climi di montagna. I climi d'Italia. Principali forme del rilievo prodotte dai ghiacciai alpini, dai fiumi e dai fenomeni carsici. Esercitazioni: le carte topografiche dell'I.G.M. e la Carta Tecnica Regionale del Veneto; lettura ed interpretazione morfologica. Profili topografici. Le coordinate geografiche, UTM e Gauss-Boaga. Astronomia Supernovae, raggi cosmici, struttura, composizione e attività del Sole, origine e struttura del sistema solare, meteoriti e craterizzazione, atmosfere e clima nei pianeti del sistema solare, magnetosfera, teoria di Milankovic. Sono previste due escursioni giornaliere. L’escursione di geografia fisica si svolge in area montana o collinare con attività di terreno quali: lettura della carta topografica e orientamento, rilevamento topografico, interpretazione e mappatura delle forme elementari del rilievo, osservazione di affioramenti in roccia e depositi quaternari, utilizzo dei gps palmari. L’escursione di astronomia consiste nella visita all’osservatorio astronomico di Asiago e/o planetarium.

Prova scritta con domande aperte; prova pratica di cartografia; discussione orale degli elaborati.

Apprendimento dei contenuti del corso.

Strahler A.H., Geografia Fisica. Padova: Piccin, 1984 McKnight T.L., Hess D., Geografia Fisica. Padova: Piccin, 2005 Sauro U., Meneghel M., Bondesan A., Castiglioni B., Dalla carta topografica al paesaggio. Firenze: Litografia Artistica Cartografica, 2011 Galletta G., Cosmos 2009 Viaggio alla scoperta dell'Universo. Treviso: Museo di Storia Nat. e Archeol. di Montebelluna, 2008

Materiale didattico fornito dal docente e testi di riferimento.