Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
GEOLOGIA E GEOLOGIA TECNICA ORD. 2009

Geologia Tecnica e Progettazione Geologico-Tecnica

6

Corsi comuni

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 36 18 0 142

Periodo

AnnoPeriodo
II anno1 semestre

Frequenza

Obbligatoria

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Italiano

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
01/10/201424/01/2015

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
caratterizzanteDiscipline geomorfologiche e geologiche applicativeGEO/056


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Prof. GENEVOIS RINALDON.D.DIPARTIMENTO DI GEOSCIENZE

Altri Docenti

Non previsti

Attività di Supporto alla Didattica

Non previste

Bollettino

Si richiedono le conoscenze dei corsi di Matematica, Fisica, Geotecnica, Idrogeologia, Meccanica delle rocce e Rilevamento Geologico-tecnico.

Conoscenze nei differenti campi di applicazione della Geologia Tecnica, con particolare riguardo al riconoscimento delle problematiche relative allo studio delle condizioni di stabilità di versanti in terra e roccia, alla realizzazione di scavi in sotterraneo e di dighe in terra o cls, allo studio dei terreni di fondazione di strutture in terra o cls. Le conoscenze di cui sopra costituiranno la base per l'acquisizione di abilità specifiche nell'inserimento delle opere dell'ingegneria civile nel contesto geologico, geomorfologico e geologico-tecnico di riferimento, definendone le problematiche, le relative soluzioni da adottare nelle fasi preliminari e costruttive e gli interventi necessari per una loro corretta e sicura realizzazione. adempimento

Ai richiami di Meccanica dei solidi e delle terre e rocce sarà dedicato circa un quarto del corso (ca.1,5 crediti). L'apprendimento della disciplina nel suo insieme sarà realizzato avverrà attraverso lo studio a tavolino, ed ove possibile al computer, delle singole attività del geologo nel campo della geomorfologia applicata e delle costruzioni. Le problematiche di volta in volta affrontate forniranno, così, lo spunto per l'apprendimento degli elementi teorici necessari per risolvere i problemi di volta in volta affrontati.

-Richiami di Meccanica dei solidi:stato di sforzo; tensioni e deformazioni triassiali e di taglio; analisi dello stato tensionale e deformativo nei suoli e nelle rocce. -Richiami di Meccanica delle terre:cerchi di Mohr in tensioni totali ed efficaci;criteri ed inviluppo di rottura;percorsi tensionali; resistenza al taglio delle argille e delle sabbie;liquefazione statica e ciclica delle sabbie; applicazioni dei differenti parametri di resistenza al taglio delle sabbie e delle argille. -Indagini ed esplorazioni in sito:esame del progetto;piano delle indagini;indagini dirette ed indirette; sondaggi geognostici;prove in foro di sondaggio; prove penetrometriche continue statiche e dinamiche;prove scissometriche;prove pressiometriche;prove di permeabilità in foro. -Meccanica degli ammassi rocciosi:definizioni; metodi per la descrizione quantitativa;richiami di meccanica delle rocce;resistenza al taglio delle discontinuità; criteri di rottura di discontinuità e di ammassi rocciosi; permeabilità ed effetti dell'acqua;classificazioni; -Stabilità dei versanti: Classificazioni morfologiche e geotecniche;modelli di rottura in ammassi rocciosi;indagini su frane attive;fattori di innesco;analisi di stabilità; metodi all'equilibrio limite ed agli elementi finiti e distinti; -Interventi di sistemazione dei pendii in frana attiva o potenzialmente in frana. -Fondazioni superficiali e profonde: Tipi di fondazioni;calcolo del carico limite di fondazioni superficialiin condizioni drenate e non drenate; condizioni sismiche. Fondazioni su roccia. Fattore di sicurezza. Determinazione del carico d'esercizio o di progetto. Portanza del terreno da prove in situ. Calcolo dei cedimenti del terreno di fondazione. Cedimenti assoluti e differenziali. Fondazioni profonde:tipologia; capacità portante limite di pali verticali singoli; attrito ngativo. Portanza di pali verticali in gruppo. Cedimenti immediati e per consolidazione di pali in gruppo. -Gallerie ed opere in sotterraneo: Introduzione; caratterizzazione e classificazione; Indagini;Problematiche geologiche: Natura litologica e assetto geologico-strutturale; Morfologia; Idrogeologia; presenza di gas, di acque aggressive e di materiale rigonfianti; metodi di scavo ;analisi della stabilità degli imbocchi; valutazione del supporto temporaneo e permanente. -Dighe ed argini:tipi di sbarramenti e loro classificazione; individuazione di un sito di realizzazione di una diga: rilievo geologico del bacino imbrifero; rilievo geologico della zona d’invaso; rilievi geologici della zona d’imposta; indagini geognostiche nella zona d’imposta; valutazione della disponibilità di materiali da costruzione; studio dell’impatto ambientale e della sostenibilità ambientale ed economica dell’opera.

L'esame consiste in un colloquio ed in una discussione orale su temi ed argomenti presentati durante il corso.

Il principale criterio di valutazione è dato da riconoscimento della capacità dello studente a razionalizzare, fondere ed integrare le conoscenze geologiche di base c on quelle geologico-tecniche.

Renato Lancellotta, Fondazioni. : , Maurizio Tanzini, Gallerie - Aspetti geotecnici nella progettazione e costruzione. : Dario Flaccovio Editore, 2001 F. G. Bell, Engineering in Rock Masses. : BVutterworth - Heinemann, 1992 Ferruccio Cestari, Prove geotecniche in sito. : Geo-Graph s.n.c., 1990 L. Gonzales de Vallejo, Geoingegneria. : Pearson, 2004

Dispense e slide delle lezioni forniti all'inizio del corso.