Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
SCIENZE NATURALI


8

Corsi comuni

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 32 0 64 116

Periodo

AnnoPeriodo
III anno1 semestre

Frequenza

Obbligatoria

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Italiano

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
01/10/201424/01/2015

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
affine/integrativo Nessun ambitoGEO/078


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Prof. BELLIENI GIULIANON.D.Dipartimento di Geoscienze

Altri Docenti

DocenteCoperturaSSDStruttura
Prof. BELLIENI GIULIANOAffidamento direttoN.D.Dipartimento di Geoscienze

Attività di Supporto alla Didattica

Esercitatore
Dott. BARTOLI OMAR
Dott.ssa PARISIO LAURA

Bollettino

Lo studente per seguire in modo proficuo il Corso di Petrografia deve possedere conoscenze e competenze in ambito Mineralogico con particolare riguardo ai caratteri chimico-fisici dei principali minerali silicatici, che rappresentano l'associazione mineralogica fondamentale delle rocce.

Il Corso fornisce le conoscenze di base sugli elementi descrittivi delle rocce costituenti la crosta e il mantello terrestre e fornisce le competenze essenziali per la comprensione e l'interpretazione dei principali processi che portano alla formazione delle rocce. Il laboratorio fornisce allo studente le competenze necessarie per redigere una relazione tecnico-scientifica.

Il Corso prevede lezioni teoriche frontali in aula attraverso proiezione di power-point e un laboratorio per il riconoscimento macroscopico delle rocce e microscopico attraverso l'uso di un microscopio da polarizzazione che permette di riconoscere i minerali, che costituiscono le rocce, in base alle loro caratteristiche ottiche.

Gli argomenti trattati riguardano: - le linee generali della evoluzione della crosta terrestre; - i tre grandi processi petrogenetici e i rapporti tra essi e i processi geologici; - aspetti chimici, fisici e mineralogici della formazione delle rocce; - il processo magmatico: i magmi, la cristallizzazione frazionata e all'equilibrio di sistemi silicatici semplici, cristallizzazione magmatica, evoluzione e modificazione dei magmi, classificazione e nomenclatura delle rocce magmatiche, le serie magmatiche e la loro ambientazione geologica. - il processo metamorfico: fattori e meccanismi del metamorfismo, grado metamorfico, facies metamorfiche, metamorfismo regionale, metamorfismo di contatto, le migmatiti., classificazione e nomeclatura di rocce metamorfiche. Durante il Corso verrà evidenziata l’applicabilità dei vari modelli teorici, affrontati per l’interpretazione dei processi magmatici e metamorfici, ad aspetti applicativi quali: - l’importanza dei caratteri reologici dei magmi come chiave interpretativa dei vari tipi di attività vulcanica quando questi magmi vengono a giorno, - le riserve di calore magmatico e geotermico e la possibilità del loro sfruttamento come risorse energetiche alternative. Esercitazioni: - riconoscimento macroscopico e microscopico delle rocce.

Prova pratica: - riconoscimento macroscopico di rocce cristalline - descrizione petrografica di una sezione sottile di roccia al microscopio polarizzatore e stesura di una relazione tecnico-scientifica. Prova orale.

Padronanza dei contenuti della disciplina, impostazione e organicità delle risposte, proprietà di linguaggio e qualità dell'esposizione.

D'Argenio D., Innocenti F. & Sassi F.P., Magmatismo e Metamorfismo. Torino: UTET, 1994 Bellieni G., Predonzan R., Sambo M. & Ravagnan C., Manuale di ottica dei minerali delle rocce cristalline: 2a edizione. Chiuoggia (VE): Il Leggio, 2010

Tutto il materiale proiettato durante il Corso (power point) viene caricato nel portale Moodle del Dipartimento di Biologia al quale afferisce il Corso di Laurea Triennale in Scienze Naturali, ed è a disposizione prima delle lezioni in modo che lo studente può integrarlo con appunti.