Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
FISICA ORD. 2014

Elettronica Applicata

6

Sperimentale

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 48 0 0 85

Periodo

AnnoPeriodo
I anno2 semestre

Frequenza

Facoltativa

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Italiano

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
02/03/201512/06/2015

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
affine/integrativo Nessun ambitoFIS/016


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Dott. COLLAZUOL GIANMARIAFIS/01Dipartimento di Fisica e Astronomia "Galileo Galilei"

Altri Docenti

Non previsti

Attività di Supporto alla Didattica

Non previste

Bollettino

Non ci sono prerequisiti; sarebbe utile comunque seguire prima un corso di Elettronica Analogica di base

Il corso si pone i seguenti obiettivi: (1) la comprensione da parte dello studente dei blocchi elementari e compositi (principalmente analogici) utilizzati nella strumentazione elettronica; (2) permettere allo studente la rapida lettura delle caratteristiche essenziali di un circuito elettronico complesso; (3) lo studio dettagliato di alcuni circuiti di interesse per applicazioni in fisica sperimentale in diversi ambiti (ad esempio elettronica di front-end per rivelatori per la fisica nucleare e particellare o strumentazione per controllo di laser o per misure ottiche);

Lezioni frontali e materiale on-line

Parte A - Richiami sui circuiti elettronici 1. Richiami sui transistors bjt, fet, mosfet: configurazioni elementari; generatori di corrente; carichi attivi; comportamento in frequenza; 2. Blocchi elementari per l’amplificazione; Amplificatori differenziali; Amplificatori operazionali; 3. Cenni sui circuiti reazionati; controreazione di tensione; controreazione di corrente; comportamento in frequenza e stabilita’; controreazione positiva; 4. Riferimenti di tensione e corrente; Parte B - Applicazioni per l’elaborazione elettronica dei segnali; 5. Amplificatori in corrente, in carica, in tensione per rivelatori; amplificatori di Radeka. Analisi di alcuni circuiti rilevanti; 6. Rumore in ingresso agli amplificatori; cenni a filtri e processamento del segnale; 7. Digitalizzazione del segnale: blocchi elementari A/D e D/A, comparatori, circuiti con switched capacitors, circuiti per il campionamento, circuiti per le misure di tempi. Analisi di alcuni circuiti rilevanti; 8. Rumore nel dominio digitale; confronto filtri digitali vs analogici; 9. Cenni a oscillatori, clocks, phase-locked loop (PLL)

Esame finale orale

Verifica delle conoscenze ed abilita` acquisite

CONTENUTO NON PRESENTE

Dispense ed appunti distribuiti elettronicamente dal docente saranno sufficienti per seguire l’attivita’ del corso. Sara’ suggerita la lettura di articoli sceintifici “classici” per alcuni argomenti. Per alcune parti del programma sara’ fatto riferimento ai seguenti testi: - M. T. Thompson “Intuitive Analog Circuit Design” 2006, Newnes Elsevier - A. L. Lacaita “Lezioni di Elettronica II” vol.1 e vol.2 1996 CUSL Milano - S. Franco “Design with operational amplifier and analog integrated circuits” 2002, McGrawHill - T. H. Wilmshurst “Analog Circuit Techniques with Digital Interfacing”, 2001, Newnes - T. H. Wilmshurst “Signal Recovery from Noise in Electronic Instrumentation” 1990, IOP Publ.