Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
SCIENZE STATISTICHE

Politica sociale

8

Corsi comuni

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 56 0 0 69

Periodo

AnnoPeriodo
II anno2 semestre

Frequenza

Facoltativa

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Italiano

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
02/03/201512/06/2015

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
affine/integrativo Nessun ambitoSPS/078


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Prof.ssa BIMBI FRANCASPS/07DIPARTIMENTO DI FILOSOFIA, SOCIOLOGIA, PEDAGOGIA E PSICOLOGIA APPLICATA (FISPPA)

Altri Docenti

DocenteCoperturaSSDStruttura
Prof. BOLZAN MARIOIstituzionaleSECS-S/05Dipartimento di Scienze Statistiche
Dott. PELLEGRINI GIUSEPPEMutuazione

Attività di Supporto alla Didattica

Non previste

Bollettino



TUTTI GLI STUDENTI VENGONO ORIENTATI A: - collegare i paradigmi della politica sociale sui modelli di cittadinanza (politica, sociale, civile) e sulle tipologie di accesso concreto ai diritti nella vita quotidiana, alle trasformazioni demografiche e sociali indotte dalla crisi in corso; individuare alcuni dei loro maggiori effetti sulla vita delle persone e delle famiglie; - condurre analisi appropriate di situazioni tipiche e di casi concreti di tensione tra domande di cittadinanza ed esigibilità dei diritti, assumendo un approccio di genere e di analisi delle diseguaglianze sociali orientato dalla conoscenza delle caratteristiche dei differenti modelli di famiglia compresenti anche in Italia; - collegare gli aspetti analitici acquisiti alla ricerca empirica sugli impatti della crisi sulle biografie delle persone; - imparare a condurre una lettura appropriata delle dinamiche critiche in atto, attraverso la conoscenza dei principali indicatori sociali relativi all'accrescersi delle diseguaglianze, della povertà, della vulnerabilità della salute, ed alle fenomenologie della violenza sulle donne. GLI STUDENTI DI SOCIOLOGIA FREQUENTANTI SARANNO ORIENTATI A: - presentare oralmente in classe durante tutto il Corso brevi analisi di brani e testi relativi alle tematiche via via discusse e al dibattito pubblico; - produrre per scritto una essenziale bibliografia internazionale focalizzata su una delle tematiche; - definire per scritto le linee di un progetto di ricerca anche sulla base di alcune interviste di prova. GLI STUDENTI DI SCIENZE STATISTICHE FREQUENTANTI SARANNO ORIENTATI A: - presentare oralmente in classe durante tutto il Corso brevi analisi di brani e testi relativi alle tematiche via via discusse e al dibattito pubblico ; - produrre per scritto una essenziale bibliografia internazionale focalizzata su una delle tematiche, utilizzando fonti di Rapporti statistici; - produrre per scritto la proposta di un'analisi comparata di alcuni indicatori internazionali rilevanti per i temi trattati. GLI STUDENTI NON FREQUENTANTI: si vedano i TESTI DI RIFERIMENTO

Il Corso affronta: - il dibattito internazionale sulle trasformazioni dei modelli di cittadinanza (politica, sociale, civile), sulle connessioni con i differenti paradigmi di politica sociale in relazioni alle tipologie di redistribuzione delle risorse; - la crisi dei modelli europei di welfare e degli "European gender regimes" con particolare attenzione all'impatto sulla vita delle famiglie, sui rapporti di genere e sulle nuove generazioni; - le attuali configurazioni delle forme di famiglia compresenti nelle società della tarda modernità e delle migrazioni internazionali e le loro problematiche in termini di diritti di accesso ai diritti civili e sociali ed alle risorse di welfare; delle migrazioni internazionali ed ai differenti mercati relativi ai rapporti di genere; - alcune dinamiche della crisi in corso, anche nei loro aspetti di impatto sulle biografie delle persone, rispetto all'accesso dei giovani alla formazione scolastica e ai mercati del lavoro; - alcune dinamiche della crisi in corso ,anche nei loro aspetti di impatto sulle biografie delle persone, rispetto al lavoro di cura ed alla divisione di genere e di nazionalità del lavoro di cura per i bambini e per gli anziani, nella famiglia e nei servizi; - le politiche sociali di prevenzione e contrasto della violenza sulle donne confrontate con le politiche di sicurezza delle città, considerate anche nei loro aspetti di impatto sulle biografie delle persone; - l'analisi dei principali indicatori sociali della crisi in corso relativamente all'accrescersi delle diseguaglianze, della povertà, della vulnerabilità della salute, ed alle fenomenologie della violenza sulle donne.



Luciano GALLINO, Vite rinviate. Lo scandalo del lavoro precario. Roma-Bari: Laterza, 2014 Francesca Alice VIANELLO, Genere e migrazioni. Prospettive di studio e di ricerca. Milano: Guerini Scientifica. C. Intersezioni e Asincronie, 2014 Francesco DELLA PUPPA, Uomini in movimento.. Torino: Rosemberg, 2014 ISTAT, La Povertà in Italia - Rapporto 2013. Roma: http://www.istat.it/it/archivio/128371, 2014 Emanuela ABBATECOLA, Franca BIMBI (a cura di), Engendering Migration. Sezione monografica di Mondi Migranti. 3.. Milano: Franco Angeli, 2013

TESTI D’APPROFONDIMENTO * R. Grillo (ed), The Family in Question. Immigrant and Ethnic Minorities in Multicultural Europe, Amsterdam University Press, Amsterdam, 2008. Free Download. * H. Lutz,M.T.Herrera Vidal, L. Supik (eds.), Framing Intersectionality, Ashgate e-Book, Farnham,2011. * Care, markets and migration in a globalizing world. Special Issue of Journal of European Social Policy October 1, 2012 22 (4) * F. Williams, Converging variations in migrant care work in Europe. 
Journal of European Social Policy October 22: 363-376. 2012 * F. Bimbi (ed.) Agency of Migrant Women Against Gender Violence, Edizioni, Alphabeta Verlag, Bolzano, 2013.Free Download. * F. BIMBI, Symbolic Violence: Reshaping Post-patriarchal Discourses on Gender. Gendered Perspectives on Conflict and Violence: Part B. Advances in Gender Research:Volume18B, 275-301, 2014.