Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
INFORMATICA ORD. 2011


9

Corsi comuni

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 48 8 16 170

Periodo

AnnoPeriodo
II anno2 semestre

Frequenza

Facoltativa

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Italiano

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
01/03/201611/06/2016

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
caratterizzanteDiscipline informaticheINF/019


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Prof. CONTI MAUROINF/01Dipartimento di Matematica

Altri Docenti

Non previsti.

Attività di Supporto alla Didattica

Esercitatore
Dott. NAVARIN NICOLO`
Dott. SPOLAOR RICCARDO

Bollettino

È opportuno avere familiarità con gli elementi di base della programmazione, così come forniti nel corso di “Programmazione” L'insegnamento non prevede propedeuticità.

Obiettivo del corso è quello di permettere allo studente di acquisire alcune conoscenze di base riguardanti le funzionalità dei DBMS (Data Base Management Systems – sistemi per la gestione di basi di dati), la progettazione delle basi di dati mediante l'uso di modelli concettuali, il progetto logico mediante il modello relazionale dei dati e l'uso del linguaggio SQL per la definizione e la realizzazione di basi di dati. Sono previste esercitazioni in laboratorio che consentono allo studente di sperimentare le conoscenze acquisite mediante l'utilizzo di un DBMS concreto. Infine è richiesto lo sviluppo di un progetto che consiste nella progettazione e realizzazione di una base di dati (analisi, progetto concettuale, progetto logico, implementazione, individuazione e implementazione di query di interesse). Oltre ad incrementare la capacità di applicare le conoscenze teoriche acquisite, le varie fasi del progetto espongono lo studente a scelte autonome e ragionate, che richiedono una rielaborazione personale delle conoscenze acquisite.

L'insegnamento prevede lezioni frontali, esercitazioni in laboratorio e la realizzazione di un progetto. Le esercitazioni in laboratorio consistono nell'implementazione di semplici database, relative interrogazioni SQL. Sono propedeutiche alla realizzazione del progetto, nel quale lo studente individua autonomamente un caso di studio, progetta ed implementa una base di dati.

La struttura e le tematiche del corso saranno le seguenti: - Introduzione Basi di dati e sistemi di gestione di basi di dati. Architettura di un sistema di gestione di basi di dati. - La progettazione concettuale di una base di dati Il modello concettuale a oggetti. Progettazione concettuale di basi di dati mediante il modello a oggetti. - La progettazione logica di una base di dati Il modello relazionale. L'algebra relazionale e il calcolo relazionale. Progettazione logica di basi di dati mediante traduzione di schemi a oggetti in schemi relazionali. - La normalizzazione di schemi relazionali Dipendenze funzionali. Scomposizione di relazioni, con preservazione di dati e/o dipendenze. Forme normali per gli schemi di relazione (1NF, 2NF, 3NF e BCNF) e decomposizioni in forma normale. - Il linguaggio SQL Il data definition language di SQL. Il data manipulation language di SQL (interrogazione e aggiornamento). Conoscenza procedurale: procedure e trigger. Transazioni. Controllo degli accessi (basato sui privilegi). Il DBMS MySQL. - SQL per le applicazioni SQL embedded. Call level interface (JDBC, ODBC).

Lo studente deve superare uno scritto e realizzare un progetto (nel quale mettere in pratica le nozioni acquisite nel corso). Il progetto è poi discusso in forma orale.

Lo scritto contiene alcune domande che consentono di valutare il livello di apprendimento delle nozioni impartite durante il corso. Sono poi presenti esercizi di progettazione, formulazione di query SQL e normalizzazione che richiedono allo studente un'elaborazione personale di concetti e tecniche viste nel corso. La valutazione del progetto considera la capacità, da parte dello studente, di individuare un caso di studio adeguato, di svolgere in modo autonomo un'attività di progettazione qualitativamente appropriata e di realizzare una implementazione disciplinata.

Paolo Atzeni, Stefano Ceri, Stefano Paraboschi, Riccardo Torlone, Basi di Dati. : McGraw Hill, A. Albano, G. Ghelli, R. Orsini, Fondamenti di basi di dati. 2a Edizione. : Zanichelli, 2005

Verranno rese disponibili, come riferimento, le slide utilizzate a lezione.

È opportuno avere familiarità con gli elementi di base della programmazione, così come forniti nel corso di “Programmazione” L'insegnamento non prevede propedeuticità.

Obiettivo del corso è quello di permettere allo studente di acquisire alcune conoscenze di base riguardanti le funzionalità dei DBMS (Data Base Management Systems – sistemi per la gestione di basi di dati), la progettazione delle basi di dati mediante l'uso di modelli concettuali, il progetto logico mediante il modello relazionale dei dati e l'uso del linguaggio SQL per la definizione e la realizzazione di basi di dati. Sono previste esercitazioni in laboratorio che consentono allo studente di sperimentare le conoscenze acquisite mediante l'utilizzo di un DBMS concreto. Infine è richiesto lo sviluppo di un progetto che consiste nella progettazione e realizzazione di una base di dati (analisi, progetto concettuale, progetto logico, implementazione, individuazione e implementazione di query di interesse). Oltre ad incrementare la capacità di applicare le conoscenze teoriche acquisite, le varie fasi del progetto espongono lo studente a scelte autonome e ragionate, che richiedono una rielaborazione personale delle conoscenze acquisite.

L'insegnamento prevede lezioni frontali, esercitazioni in laboratorio e la realizzazione di un progetto. Le esercitazioni in laboratorio consistono nell'implementazione di semplici database, relative interrogazioni SQL. Sono propedeutiche alla realizzazione del progetto, nel quale lo studente individua autonomamente un caso di studio, progetta ed implementa una base di dati.

La struttura e le tematiche del corso saranno le seguenti: - Introduzione Basi di dati e sistemi di gestione di basi di dati. Architettura di un sistema di gestione di basi di dati. - La progettazione concettuale di una base di dati Il modello concettuale a oggetti. Progettazione concettuale di basi di dati mediante il modello a oggetti. - La progettazione logica di una base di dati Il modello relazionale. L'algebra relazionale e il calcolo relazionale. Progettazione logica di basi di dati mediante traduzione di schemi a oggetti in schemi relazionali. - La normalizzazione di schemi relazionali Dipendenze funzionali. Scomposizione di relazioni, con preservazione di dati e/o dipendenze. Forme normali per gli schemi di relazione (1NF, 2NF, 3NF e BCNF) e decomposizioni in forma normale. - Il linguaggio SQL Il data definition language di SQL. Il data manipulation language di SQL (interrogazione e aggiornamento). Conoscenza procedurale: procedure e trigger. Transazioni. Controllo degli accessi (basato sui privilegi). Il DBMS MySQL. - SQL per le applicazioni SQL embedded. Call level interface (JDBC, ODBC).

Lo studente deve superare uno scritto e realizzare un progetto (nel quale mettere in pratica le nozioni acquisite nel corso). Il progetto è poi discusso in forma orale.

Lo scritto contiene alcune domande che consentono di valutare il livello di apprendimento delle nozioni impartite durante il corso. Sono poi presenti esercizi di progettazione, formulazione di query SQL e normalizzazione che richiedono allo studente un'elaborazione personale di concetti e tecniche viste nel corso. La valutazione del progetto considera la capacità, da parte dello studente, di individuare un caso di studio adeguato, di svolgere in modo autonomo un'attività di progettazione qualitativamente appropriata e di realizzare una implementazione disciplinata.

Paolo Atzeni, Stefano Ceri, Stefano Paraboschi, Riccardo Torlone, Basi di Dati. : McGraw Hill, A. Albano, G. Ghelli, R. Orsini, Fondamenti di basi di dati. 2a Edizione. : Zanichelli, 2005

Verranno rese disponibili, come riferimento, le slide utilizzate a lezione.