Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
SCIENZE GEOLOGICHE


6

Corsi comuni

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 36 10 12 86

Periodo

AnnoPeriodo
II anno2 semestre

Frequenza

Obbligatoria

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Italiano

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
01/03/201611/06/2016

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
caratterizzanteAmbito geomorfologico-geologico applicatoGEO/045
affine/integrativo Nessun ambitoGEO/041


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Prof. BONDESAN ALDINOGEO/04Dipartimento di Geoscienze

Altri Docenti

Non previsti.

Attività di Supporto alla Didattica

Non previste.

Bollettino

Per gli studenti di Scienze Geologiche è necessario aver frequentato e sostenuto l'esame di Geografia Fisica. Gli studenti di altri corsi di laurea devono acquisire una sufficiente padronanza nella lettura delle carte topografiche.

Vengono descritte le forme del rilievo terrestre, sia per osservazione diretta, sia attraverso l'interpretazione di carte topografiche,geomorfologiche e immagini telerilevate. Le forme sono classificate in riferimento alla loro morfogenesi e in considerazione della loro evoluzione nel tempo. I processi naturali che operano sulla superficie della terra vengono esaminati tenendo conto della loro distribuzione spaziale e delle loro correlazioni, in rapporto con i vari ambienti climatici. Particolare attenzione viene dedicata all'evoluzione avvenuta nel Quaternario, caratterizzato da rapidi e frequenti cambiamenti climatici. Viene anche considerata l'azione dell'uomo, come agente capace di modificare direttamente o indirettamente l'ambiente. Sono illustrati esempi di cartografia geomorfologica a scala diversa.

Lezioni frontali con l'ausilio di proiezioni di schemi e foto. Esercitazioni in aula con esempi di lettura di carte geomorfologiche. Escursioni in campagna con esercizi di rilevamento geomorfologico, osservazione di forme e processi di ambienti vari,esecuzioni di carotaggi manuali e riconoscimento di suoli e sedimenti.

Lettura e comprensione di una carta geomorfologica Nozioni base di rilevamento geomorfologico Inoltre, processi, forme e depositi principali inerenti i seguenti argomenti: • Morfologia glaciale • Morfologia periglaciale • Morfologia carsica • Morfologia strutturale • Disfacimento delle rocce e i suoli • Modellamento dei versanti • Concetti base di idrologia • Morfologia fluviale • Geomorfologia delle pianure • Morfologia costiera • Morfologia vulcanica • Morfologia eolica

L’esame è orale. E' possibile che vengano svolte eventuali prove scritte parziali durante il corso (sarà data comunicazione in tal senso all'inizio del corso).

l testo va studiato in tutte le sue parti, figure comprese. All’esame potrà essere richiesto di disegnare semplici schemi geomorfologici: esercitarsi in tal senso. Le esercitazioni sono condotte a supporto del programma svolto, pertanto va portato all’esame il materiale prodotto dallo studente o consegnato dal docente e potranno essere fatte domande sui temi inerenti l’esercitazione. Le carte geomorfologiche descritte durante le esercitazioni fanno parte integrante del programma di studio. Lo studente ha a disposizione una copia digitale delle stesse che gli è stata consegnata durante il corso. Le escursioni sono un momento fondamentale del corso di studio. Le domande potranno vertere anche sugli argomenti affrontati durante le escursioni e sui luoghi visitati. Il docente indicherà di volta in volta le escursioni e le esercitazioni per le quali è necessario preparare una relazione scritta. La relazioni saranno consegnate al docente il giorno dell’appello. In assenza di tale materiale non si darà luogo all’esame. Gli argomenti di studio elencati di seguito devono essere noti allo studente in modo completo ed esauriente: se all’esame lo studente dimostrerà di non aver affrontato parti del programma sarà respinto, anche a fronte di un risultato positivo nelle risposte precedenti. Saranno considerati elementi di merito, oltre all’ovvia conoscenza della materia, l’uso appropriato della terminologia scientifica, la capacità di esposizione verbale e di disegno, di organizzazione in sequenza logica nell’esposizione dei concetti, di collegamento tra i diversi aspetti della geomorfologia, di trattazione articolata ed esaustiva degli argomenti.

Ciccacci, Sirio, <> forme del rilievoatlante illustrato di geomorfologiaSirio Ciccacci. Milano: Mondadori Education, Roma, Sapienza Università di Roma, 2010 Castiglioni, Giovanni Battista, GeomorfologiaGiovanni Battista Castiglioni. Torino: UTET, 0 Sauro U., Meneghel M., Castiglioni B., Bondesan A., Dalla Carta topografica al Paesaggio. Firenze: LAC, 2011

Il docente mette a disposizione il materiale presentato a lezione (che viene inviato agli studenti via posta elettronica e reso disponibile sulla pagina facebook: https://www.facebook.com/Geomorfologia) oltre che sulla piattaforma Moodle.