Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
SCIENZE GEOLOGICHE


12

Corsi comuni

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 56 0 96 189

Periodo

AnnoPeriodo
II anno1 semestre

Frequenza

Obbligatoria

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Italiano

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
01/10/201523/01/2016

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
caratterizzanteAmbito mineralogico-petrografico-geochimicoGEO/0712


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Prof. SPIESS RICHARDGEO/07Dipartimento di Geoscienze

Altri Docenti

DocenteCoperturaSSDStruttura
Prof. CESARE BERNARDOIstituzionaleGEO/07Dipartimento di Geoscienze
Prof. MARZOLI ANDREAIstituzionaleGEO/07Dipartimento di Geoscienze
Prof. MAZZOLI CLAUDIOIstituzionaleGEO/09Dipartimento di Geoscienze
Prof. SASSI RAFFAELEIstituzionaleGEO/07Dipartimento di Geoscienze

Attività di Supporto alla Didattica

Non previste.

Bollettino

Mineralogia, Chimica IMPORTANTE: Gli studenti che al 1° di ottobre non avranno superato l'esame di Mineralogia, NON saranno ammessi ai laboratorio di Microscopia.

Il corso mira all’insegnamento dei principali fondamenti della petrologia magmatica e metamorfica, e prepara gli studenti al riconoscimento macroscopico delle principali rocce ignee e metamorfiche nonché alla identificazione delle loro fasi mineralogiche fondamentali e accessorie al microscopio petrografico.

Le nozioni teoriche saranno trasmesse attraverso lezioni frontali. I laboratori prevedono esercitazioni, assistite dai docenti, su campioni macroscopici di rocce e su sezioni sottili di rocce al microscopio petrografico.

Magmatismo Metodi di analisi di rocce magmatiche. Classificazione di rocce intrusive ed effusive. Parametri fisici: densità, viscosità, pressione e temperatura. Strutture e tessiture magmatiche e criteri per il riconoscimento delle rocce magmatiche. Intrusioni magmatiche. Cristallizzazione magmatica: nucleazione, cristallizzazione, struttura dei magmi. Processi di differenziazione: cristallizzazione all’equilibrio e frazionata, evoluzione dei magmi, diagrammi di fase. Composizione e fusione della crosta e genesi dei magmi acidi. Composizione e fusione del mantello e genesi dei magmi basici. Magmatismo di dorsale e isola oceanica Magmatismo di zone di subduzione. Magmatismo intraplacca continentale alcalino e tholeiitico. Metamorfismo Il processo metamorfico: definizione. Limite del processo metamorfico verso le alte e le basse temperature. I fattori che controllano il metamorfismo. I meccanismi che cooperano durante il processo metamorfico. Rocce metamorfiche e sistemi chimici. La regola di fase di Gibbs. Le reazioni metamorfiche. Le facies metamorfiche come indicatore della gradualità del metamorfismo. Ausili grafici: il diagramma AFM. Metamorfismo regionale: il controllo degli ambienti geodinamici sull’evoluzione metamorfica. Metamorfismo in facies eclogitica e granulitica. Metamorfismo di fondo oceanico. Metamorfismo di contatto. Principi di Geotermobarometria. Criteri per il riconoscimento macroscopico delle rocce metamorfiche. Laboratorio di riconoscimento macroscopico di rocce Il laboratorio è dedicato al riconoscimento macroscopico delle principali rocce magmatiche e metamorfiche e delle loro strutture macroscopiche più evidenti. 1) Rocce magmatiche intrusive: Granito, granodiorite, tonalitie sienite, diorite/gabbro. 2) Rocce vulcaniche: Riolite/dacite, trachite, andesite, basalto, fonolite, tefrite, foidite, rocce piroclastiche. 3) Rocce metamorfiche: Quarzite, marmo, rocce a silicati di calcio, scisti verdi, scisti blu, anfiboliti, eclogiti, filladi, micascisti (a granato, staurolite, cianite, sillimanite), migmatiti per anatessi, gneiss granitici, gneiss occhiadini, paragneiss. Laboratorio di microscopia Scopo del laboratorio è l’apprendimento delle tecniche di microscopia necessarie per il riconoscimento delle rocce in sezione sottile attraverso l’osservazione delle microstrutture ed il riconoscimento dei minerali 1) Concetti fondamentali: luce, polarizzazione, rifrazione, birifrangenza, colori di interferenza, indicatrice ottica, figure di interferenza, assorbimento, pleocroismo; 2) Microscopio: Com’è fatto il microscopio da petrografia, oculari, obiettivi e loro specializzazione, apertura numerica, compensatori, funzione ed utilizzo del condensatore, centratura; 3) Riconoscimento delle caratteristiche dei minerali al microscopio: a) in luce parallela: abito, sfaldatura, frattura, rilievo, colore, pleocroismo; b) a nicol incrociati: birifrangenza, massimi colori di interferenza, colori di interferenza anomali, estinzione, geminazioni; c) linea di Becke; d) luce convergente: minerali uniassici e biassici, segno ottico, 2V, dispersione; 3) Principali microstrutture delle rocce ignee e metamorfiche; 4) Riconoscimento almeno dei seguenti minerali: quarzo, plagioclasio, polimorfi del K-feldspato, olivina, pirosseni monoclini e rombici, anfiboli monoclini e rombici, biotite, mica chiara, clorite, granato, staurolite, polimorfi di Al2SiO5, nefelina, sodalite, leucite, calcite, wollastonite, epidoti, titanite, tormalina, apatite, zircone.

Esame scritto (magmatismo, metamorfismo, laboratorio microscopia), esame orale (riconoscimento rocce).

La valutazione si basa sulla correttezza e la qualità espositiva delle risposte. Il voto complessivo sarà ponderato sulla base dei crediti di ciascuna attività formativa.

A. R. Philpotts and J. J. Ague., Principles of Igneous and Metamorphic Petrology.. : Cambridge Universitu Press, 2009 Deer W.A., Howie R.A., Zussman J., Introduzione ai minerali che costituiscono le rocce. : Zanichelli,

PowerPoint da scaricare dai siti dei docenti impegnati nel corso