Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
CHIMICA ORD. 2014


6

Corsi comuni

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 48 0 0 98

Periodo

AnnoPeriodo
I anno2 semestre

Frequenza

Obbligatoria

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Italiano

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
01/03/201611/06/2016

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
caratterizzanteDiscipline chimiche inorganiche e chimico-fisicheCHIM/022
caratterizzanteDiscipline chimiche inorganiche e chimico-fisicheCHIM/032
caratterizzanteDiscipline chimiche organiche e biochimicheCHIM/062


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Prof.ssa ORIAN LAURACHIM/02Dipartimento di Scienze Chimiche

Altri Docenti

DocenteCoperturaSSDStruttura
Dott. FORRER DANIELContrattoN.D.

Attività di Supporto alla Didattica

Non previste.

Bollettino

Nozioni di base dei corsi di chimica del triennio.

Il corso intende fare conoscere le principali applicazioni della chimica computazione e sviluppare la consapevolezza dei metodi computazionali per la previsione e interpretazione delle proprietà strutturali e dinamiche delle molecole.

Lezioni frontali e brevi esercitazioni/dimostrazioni.

Il corso intende presentare agli studenti una panoramica delle soluzioni che il chimico moderno ha a disposizione per risolvere problemi utilizzando strumenti informatici, illustrando le caratteristiche e le implementazioni delle diverse metodologie per lo studio di problematiche generali come: - calcolo di strutture elettroniche; - ottimizzazione di geometrie molecolari; - previsione di grandezze termochimiche, spettroscopiche, strutturali e dinamiche; - descrizione di proprietà di materiali mediante tecniche integrate. Sono previsti alcuni cenni ai principi base della chimica quantistica, finalizzati alla comprensione degli aspetti principali delle diverse metodologie . Il corso è centrato su alcuni esempi tratti dall’esperienza chimica computazionale in ambito chimico-fisico, chimico-inorganico e chimico-organico; all’interno del corso sono collocate alcune dimostrazioni e/o esercitazioni da svolgersi nell’aula di informatica e con l’uso delle facilities computazionali del Dipartimento di Scienze Chimiche. Durante il corso potranno infine previsti seminari su invito di docenti italiani e stranieri attivi nell’ambito delle scienze molecolari computazionali.

Esame orale, con la possibilità di concordare la discussione di un problema specifico con il docente e di discutere un breve elaborato.

La valutazione sarà basata sul grado di comprensione delle metodologie computazionali e delle loro applicazioni a problematiche chimico-fisiche correnti.

C. J. Cramer, Essentials of Computational Chemistry. UK: John Wiley & Sons, 2004 F. Jensen, Introduction to Computational Chemistry. UK: John Wiley & Sons, 1999

Dispense e appunti di lezione.