Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
CHIMICA INDUSTRIALE ORD. 2014


10

Corsi comuni

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 48 0 48 102

Periodo

AnnoPeriodo
II anno1 semestre

Frequenza

Obbligatoria

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Italiano

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
01/10/201523/01/2016

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
baseDiscipline chimicheCHIM/069
caratterizzanteDiscipline chimiche organiche e biochimicheCHIM/061


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Prof. FORMAGGIO FERNANDOCHIM/06Dipartimento di Scienze Chimiche

Altri Docenti

DocenteCoperturaSSDStruttura
-N.D.

Attività di Supporto alla Didattica

Non previste.

Bollettino

Conoscenza dei fondamenti forniti dal corso di Chimica Organica I

Completamento della preparazione di base fornita dal corso di Chimica Organica I circa le caratteristiche e le proprietà dei composti organici monofunzionali. Le conoscenze vengono acquisite attraverso lo studio delle principali classi di reazioni dei composti organici. Saranno anche fornite nozioni di base su alcune molecole organiche polifunzionali (fosfolipidi, amminoacidi, carboidrati e nucleotidi), utili per affrontare lo studio della Chimica Biologica (II semestre).

Sono previste lezioni frontali per 48 ore e 48 ore di esercitazioni di laboratorio. Nelle lezioni in aula si privilegerà l’uso della lavagna. Saranno comunque forniti agli studenti tutti i file elettronici proiettati durante le lezioni.

I CFU - Aromaticità, sostituzioni elettrofile aromatiche, effetti di attivazione e orientamento. II CFU - Reazioni di sostituzione nucleofila aromatica. Reazioni degli acidi carbossilici. III CFU - Derivati degli acidi carbossilici e loro reazioni. IV CFU - Reattività di aldeidi e chetoni. V CFU - La chimica organica di carboidrati e lipidi. VI CFU - La chimica organica di amminoacidi, peptidi e proteine. La chimica degli acidi nucleici. Laboratorio di chimica organica. - Norme di sicurezza nei laboratori chimici e uso di apparecchiature di laboratorio. - Sintesi di composti organici. - Tecniche separative e di caratterizzazione: cristallizzazione e determinazione del punto di fusione; tecniche di estrazione di composti organici, estrazione di sostanze acide e basiche; separazioni cromatografiche; scelta dell’eluente, cromatografia su strato sottile e su colonna. Verranno inoltre svolte esercitazioni teoriche in supporto al corso di Chimica Organica 2

Durante lo svolgimento del corso sono effettuati accertamenti periodici mediante compiti scritti con domande a scelta multipla e a risposta aperta. Saranno incluse anche domande su quanto svolto nel corso parallelo di laboratorio. In carenza o insufficienza degli accertamenti periodici lo studente dovrà sostenere un esame finale in forma orale.

Sarà valutata la capacità di riconoscere e distinguere le diverse classi di composti organici e di derivarne le proprietà chimico-fisiche analizzando la loro struttura chimica.

Bruice P. Y.,, Chimica organica,. Napoli,: EdiSES, 2012