Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
CHIMICA INDUSTRIALE ORD. 2014


9

Corsi comuni

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 72 0 0 68

Periodo

AnnoPeriodo
II anno2 semestre

Frequenza

Obbligatoria

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Italiano

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
01/03/201611/06/2016

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
affine/integrativo Nessun ambitoMED/445
affine/integrativo Nessun ambitoING-IND/354


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Prof. TREVISAN ANDREAMED/44DIPARTIMENTO DI MEDICINA MOLECOLARE

Altri Docenti

DocenteCoperturaSSDStruttura
-N.D.

Attività di Supporto alla Didattica

Non previste.

Bollettino

Nessuno

Igiene Industriale Lo studente deve acquisire le conoscenze necessarie a comprendere i pericoli (e i rischi correlati) presenti negli ambienti di lavoro (chimici, fisici e biologici) compresi i laboratori di ricerca. Viene istruito sulle metodiche per una valutazione dell'esposizione sia ambientale che biologica. Organizzazione e economia aziendale Dopo aver superato l’esame si ritiene che lo studente sarà in grado di: •leggere e interpretare il bilancio di un impresa secondo la normativa vigente; •effettuare un'analisi di bilancio tramite indicatori; •riconoscere e classificare i diversi costi dell'impresa; •comprendere le logiche di funzionamento di un sistema di contabilità per centri di costo; •impiegare la contabilità analitica nelle valutazioni di convenienza economica.

Lezioni frontali. Esercitazioni in aula. Discussione di casi di studio.

Igiene Industriale Legislazione esistente nel campo dell'igiene del lavoro, degli infortuni e delle malattie professionali; strutture tecniche e sanitarie preposte ai controlli e alla tutela. L'accertamento di igiene industriale: ispezione e indagine preliminare; le schede tecnico-tossicologiche; strategie e programmazione delle indagini ambientali. La valutazione dei rischi in ambiente di lavoro: significato e procedure. Tecniche di campionamento di polveri, fibre, fumi, gas e vapori: campionamenti istantanei, sequenziali, integrati e continui; campionamenti d'area e personali, attivi e passivi. Metodi di misura e di valutazione di inquinanti fisici: rumore, vibrazioni, microclima, illuminazione, radiazioni ionizzanti e non ionizzanti. Elementi di ergonomia. Le massime concentrazioni tollerabili: i TLVs per sostanze chimiche (TLV-TWA, TLV-STEL, TLV-C); TLV per miscele e sostanze cancerogene; i limiti per inquinanti fisici. Modalità di definizione e significato dei valori limite e dei valori di riferimento. Limiti di legge in Italia. La sicurezza nei luoghi di lavoro: nozioni di antiinfortunistica. Inquinamento degli ambienti confinati e dell'ambiente di vita. Tecniche di prevenzione primaria e secondaria. I dispositivi di protezione individuale. Cenni di tossicologia industriale: assorbimento, distribuzione, metabolismo ed escrezione dei tossici. Il monitoraggio biologico: indicatori di dose e di effetto. Organizzazione e economia aziendale •L’azienda come sistema economico-finanziario. •La contabilità generale e il bilancio di esercizio. •Riclassificazione e analisi di bilancio. •La contabilità analitica e la determinazione dei costi di produzione. •L'impiego dei costi nelle valutazioni di convenienza economica.

Orale (per la parte di igiene del lavoro). Prova scritta + prova orale (organizzazione e economia aziendale).

Igiene Industriale In base alle conoscenza acquisite e alla capacità di comprensione delle informazioni fornite durante il corso. Organizzazione e economia aziendale La valutazione della preparazione dello studente si basa sulla comprensione degli argomenti svolti, sull'acquisizione dei concetti e delle metodologie proposte e sulla capacità di applicarli in modo autonomo e consapevole.

Andrea Trevisan, Rischi da agenti chimici, fisici e biologici. Padova: Libreria Progetto, 2011

Igiene industriale: appunti di lezione e testo consigliato. Organizzazione e economia aziendale: libro di testo più altro materiale disponibile nel sito web del corso.