Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
BIOLOGIA MARINA ORD. 2013


6

Corsi comuni

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 32 8 8 200

Periodo

AnnoPeriodo
II anno1 semestre

Frequenza

Obbligatoria

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Italiano

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
01/10/201620/01/2017

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
affine/integrativo Nessun ambitoAGR/206


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Prof. XICCATO GEROLAMOAGR/20DIPARTIMENTO DI AGRONOMIA ANIMALI ALIMENTI RISORSE NATURALI E AMBIENTE - DAFNAE

Altri Docenti

Non previsti.

Attività di Supporto alla Didattica

Non previste.

Bollettino

Conoscenze di base (laurea triennale) di chimica e biochimica, biologia animale, anatomia e fisiologia degli animali acquatici. Si consiglia di aver sostenuto l'esame del corso integrato di Sistemi produttivi, ispezione e qualità dei prodotti ittici.

Nella prima parte del corso, lo studente acquisirà conoscenze teoriche sulla fisiologia digestiva e i fabbisogni nutritivi delle principali specie allevate di pesci, molluschi e crostacei, anche in confronto con le specie terrestri; le tecniche di formulazione e preparazione dei mangimi per pesci e crostacei; gli impianti a terra e marini e le attrezzature per l'acquacoltura estensiva e intensiva. Nella seconda parte del corso, lo studente acquisirà conoscenze e competenze sulla morfologia, l'habitat, i fabbisogni nutritivi e ambientali e le tecniche di riproduzione e gestione delle principali specie acquatiche allevate. Queste competenze teoriche e professionali saranno raggiunte con la frequenza di lezioni in aula, seminari, visite guidate di impianti intensivi ed estensivi di acquacoltura, laboratorio di analisi delle caratteristiche chimico-nutrizionali degli alimenti per pesci e gli esercizi di formulazione di mangimi composti.

Il corso si articolerà in lezioni frontali, anche sotto forma di seminari tenuti da altri docenti italiani e stranieri, che forniranno agli studenti le conoscenze e gli strumenti teorici fondamentali per l'acquisizione di competenze sull'organizzazione della filiera dell'acquacoltura, sul controllo dell'ambiente acquatico, sul metabolismo dei nutrienti e la fisiologia della digestione, sui sistemi di allevamento e alimentazione delle principali specie acquatiche allevate, sulla caratterizzazione della qualità chimica e nutrizionale degli alimenti per pesci. Le attività formative pratiche prevedono esercitazioni in aula per lo svolgimento di esercizi di calcolo sui fabbisogni energetici e proteici, sul dimensionamento di impianti ittici, proiezioni di sequenze di diapositive e filmati di allevamenti e attrezzature; visite tecniche presso strutture modello (avannotteria, valle estensiva da pesca, impianti di acquacoltura intensiva) per l'analisi e la valutazione in campo dei problemi di gestione degli allevamenti ittici oltre che per la comprensione della dimensione economica e produttiva dei sistemi zootecnici considerati; attività di laboratorio per la valutazione della qualità nutrizionale e tecnologica di alimenti per le specie acquatiche allevate.

CFU n. 1. Metabolismo e fabbisogni nutrizionali di energia, proteina e aminoacidi, lipidi e acidi grassi, minerali, vitamine. CFU n. 2. Tecniche di distribuzione e razionamento dei pesci. Materie prime utilizzate nell’alimentazione delle specie acquatiche allevate e formulazione dei mangimi. Cenni sulle tecniche di preparazione dei mangimi commerciali per pesci e crostacei. CFU n. 3. Impianti e attrezzature per la distribuzione e il trattamento dell'acqua (decantazione, filtrazione, depurazione, ossigenazione), l'allevamento e l'alimentazione dei pesci. Impianti estensivi e intensivi a terra e in mare. CFU n. 4. Tecniche di allevamento estensivo. Struttura di una valle di pesca. Le specie allevabili. Produzioni e gestione della valle. Vallicoltura integrata. Maricoltura. Riproduzione, alimentazione e gestione delle fasi larvali e giovanili in avannotteria. CFU n. 5. Tecniche di allevamento intensivo dei pesci (spigola, orata, trota, anguilla, carpa, storione). CFU n. 6. Tecniche di allevamento intensivo dei molluschi (vongola, mitilo, ostrica) e dei crostacei peneidi.

Verifica scritta con domande a risposta aperta, domande a risposta multipla ed esercizi. Gli studenti lavoratori possono richiedere di sostenere l'esame in forma orale per poterne valutare le conoscenze e competenze acquisite con metodi formativi diversi dalle lezioni frontali, le esercitazioni di laboratorio e le visite tecniche (studio di libri e documenti multimediali, discussione di eventuali esperienze lavorative). Su base volontaria e individuale, durante il periodo di lezione, gli studenti potranno approfondire un argomento concordato con il docente e attinente alle attività di pesca e acquacoltura e alle specie allevate. Tale approfondimento verrà proposto in classe mediante una breve presentazione powerpoint (15 minuti). Il testo delle diapositive e la presentazione in classe saranno in lingua inglese. I contenuti tecnici e la qualità della presentazione saranno valutati e concorreranno a determinare il voto finale.

Gli studenti dovranno dimostrare conoscenze teoriche, abilità tecniche e capacità di analizzare criticamente e risolvere problemi di gestione relativi alla filiera dell'acquacoltura con particolare riguardo al controllo dell'ambiente acquatico, alla formulazione delle diete e alle tecniche estensive e intensive di allevamento.

Lovell Tom, Nutrition and feeding of fish. Boston: Kluwer Academic Publishers, Guillaume et al,, Nutrition et alimentation des poissons et crustacés. Paris: INRA, M. Saroglia e E. Ingle, Tecniche di Acquacoltura. Bologna: Edagricole,

Il materiale utilizzato durante le lezioni (presentazioni in Powerpoint) è disponibile in formato pdf per gli studenti sulla piattaforma Moodle del Dipartimento di Biologia all’indirizzo: https://elearning.unipd.it/biologia/login/index.php . Sulla stessa piattaforma, saranno resi disponibili testi e materiale multimediale, link a siti web per approfondimenti tematici, foto e riprese delle visite tecniche, presentazioni individuali degli studenti in powerpoint. La frequenza delle lezioni è vivamente consigliata. Per eventuali chiarimenti o informazioni supplementari o fissare un appuntamento, si invita a contattare il docente (gerolamo.xiccato@unipd.it).