Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
SCIENZA DEI MATERIALI


6

Corsi comuni

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 40 0 12 94

Periodo

AnnoPeriodo
II anno2 semestre

Frequenza

Obbligatoria

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Italiano

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
27/02/201709/06/2017

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
caratterizzanteDiscipline chimiche organiche e biochimicheCHIM/066


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Prof. MANCIN FABRIZIOCHIM/06Dipartimento di Scienze Chimiche

Altri Docenti

Non previsti.

Attività di Supporto alla Didattica

Non previste.

Bollettino

Sono prerequisiti del corso le nozioni di base di chimica organica acquisite nel corso di Chimica Organica I. In particolare: Nomenclatura dei composti organici e gruppi funzionali. Struttura dell'atomo e legame covalente. Orbitali molecolari e delocalizzazione elettronica. Acidità e basicità. Stereochimica e chiralità. Reazioni di alcheni e alchini (addizione). Reazioni di alogenuri e alcoli (eliminazione, sostituzione nucleofila, ossidazione). Reazioni degli alcani (radicali). Caratterizzazione dei composti organici: spettrometria di massa, IR e NMR.

Al termine del corso lo studente avrà compreso le regole fondamentali che governano la reattività dei composti organici e come esse consentono di interpretarne le reazioni. Di conseguenza, dovrà essere in grado di prevedere le più importanti proprietà e la reattività di un composto organico sulla base dell'analisi dei gruppi funzionali in esso contenuti, di pianificare una semplice sintesi multistadio, di assegnare la stuttura di un composto organico semplice sulla base delle sue caratterizzazioni chimiche.

Il corso prevede 40 ore di lezioni teoriche, effettuate utilizzando diapositive proiettate e lavagna e gesso. Sono inoltre previste 10 ore di esercitazioni in cui verranno svolti dal docente esercizi orientati da un lato a favorire la comprensione e l'assimilazione degli argomenti trattati nelle lezioni teoriche, e dall'altro a guidare gli studenti nella preparazione dell'esame.

Aromaticità, reazioni del benzene e dei benzeni sostituiti Composti carbonilici: reazioni degli acidi carbossilici e dei derivati degli acidi carbossilici; reazioni di aldeidi e chetoni; reazioni dei composti carbonilici α,β-insaturi; reazioni al carbonio α dei composti carbonilici. Reazioni di ossidazione e riduzione dei composti organici Ammine e composti eterociclici Reazioni pericicliche Cenni di biochimica.

L'esame è scritto e prevede 16 tra domande teoriche ed esercizi a risposta aperta. Lo studente ha a dispozione due ore per lo svolgimento dello stesso.

Lo scopo della valutazione è verificare l'aquisizione da parte dello studente delle conoscenze ed abilità descritte in precedenza. Verrà valutato il rigore scientifico delle risposte, la correttezza formale, l'acquisizione dei contenuti e la capacità di elaborarli e collegarli per interpretare problemi nuovi o proporre strategie sintetiche.

Paula Y. Bruice, Chimica Organica. : Edises, 2012 M. Valeria D'Auria, Orazio Taglialatela Scafati, Angela Zampella, Guida ragionata allo svolgimento di esercizi di chimica organica. : Loghia, 2009

Il materiale di studio è costituito dai testi consigliati o da altri testi similari scelti dallo studente, dagli appunti di lezione e dalle copie delle diapositive rese disponibili dal docente. Il docente rende inoltre disponibile alcuni modelli di esame come esempio per gli studenti.