Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
GEOLOGIA E GEOLOGIA TECNICA ORD. 2009


6

Corsi comuni

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 45 0 5 68

Periodo

AnnoPeriodo
II anno1 semestre

Frequenza

Obbligatoria

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Italiano

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
01/10/201620/01/2017

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
caratterizzanteDiscipline geologiche e paleontologicheGEO/016


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Dott. CAPRARO LUCAGEO/01Dipartimento di Geoscienze

Altri Docenti

Non previsti.

Attività di Supporto alla Didattica

Non previste.

Bollettino

Conoscenze di base acquisite durante i corsi del triennio

Lo studente apprenderà le basi teoriche sulle dinamiche del sistema climatico attuale, con particolare riferimento ai domini oceanico e atmosferico, e acquisirà familiarità con i principali metodi di indagine utili a ricostruire le dinamiche di tali sistemi nel passato geologico

Lezioni in aula e un laboratorio sul campo

Il Clima: definizioni. Le componenti del sistema climatico. I processi di feedback e le sinergie. Soglie climatiche e loro reversibilità. Gli approcci “storici” alla ricostruzione paleoclimatica. Le forzanti climatiche. L’insolazione e i suoi effetti: calcolo del bilancio energetico di un perfetto blackbody radiator a diversi tenori di CO2 atmosferica. L’idrosfera. Il concetto di “massa d’acqua”. Anatomia degli oceani: le correnti marine e i modi di circolazione verticale e orizzontale. Il sistema di circolazione globale. Le dinamiche di circolazione nel Mediterraneo: genesi delle principali masse d’acqua e budget volumetrici. L’atmosfera. Ocean-atmosphere coupling. I monsoni: origine ed effetti. Le principali oscillazioni climatiche (AO, NAO, AMO, ENSO). Gli Archivi del clima nel passato: alberi, coralli, ghiacciai, sedimenti continentali e marini. I Proxy del clima: proxy fisici, chimici, isotopici, biologici; proxy di temperatura, del livello del mare, delle precipitazioni, della produttività. Isotopi stabili. Frazionamento isotopico cinetico e di equilibrio. Standard isotopici e significato della notazione δ. Isotopi stabili dell’ossigeno. Frazionamento isotopico di equilibrio nel ciclo idrologico. Distillazione di Rayleigh: latitude effect e altitude effect. Utilizzo degli isotopi stabili dell’ossigeno come paleotermometri. Paleotemperatura ed effetto glaciale. Stratigrafia isotopica (MIS). Isotopi stabili del carbonio. Principali reservoir e meccanismi di flusso. Ciclo geochimico del carbonio: dissoluzione e idrolisi delle rocce. Ciclo biochimico del carbonio: δ13C e fotosintesi/respirazione. Il δ13C negli oceani: distribuzione verticale e orizzontale. Teoria dei Sistemi: sistemi lineari e sistemi caotici. Il problema di Poincarè e l’attrattore di Lorenz. Tempo di Lyapunov e stabilità del Sistema Solare. La teoria milankoviana del clima. Analisi spettrale: periodogrammi e wavelet. Il Pleistocene come paradigma della variabilità climatica naturale: evoluzione dei cicli climatici e dinamiche glaciali. Variabilità delle forzanti e delle risposte: congruenze e incongruenze. Le ipotesi sui meccanismi di innesco e disinnesco delle glaciazioni pleistoceniche. I sapropel del Mediterraneo e la ciclicità sedimentaria: loro utilizzo per la datazione delle successioni stratigrafiche. Astrocronologia e astrociclostratigrafia. Storia del clima. I principali eventi climatici nel passato geologico: il Great Oxygenation Event, la Snowball/Slushball Earth, l’ipertermale del Cretaceo. Il clima nel Cenozoico: dal Greenhouse world alle glaciazioni quaternarie. Ciclicità climatica ad alta frequenza: cicli di Dansgaard-Oeschger, cicli di Bond, Heinrich events. Le “sorprese climatiche”.

Prova orale

Capacità di discutere criticamente gli argomenti trattati a lezione e di realizzare collegamenti originali fra argomenti diversi

CONTENUTO NON PRESENTE

Materiale didattico fornito dal docente su piattaforma e-learning Moodle