Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
GEOLOGIA E GEOLOGIA TECNICA ORD. 2009


6

Corsi comuni

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 40 0 16 100

Periodo

AnnoPeriodo
II anno1 semestre

Frequenza

Obbligatoria

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Italiano

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
01/10/201620/01/2017

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
caratterizzanteDiscipline geologiche e paleontologicheGEO/023
caratterizzanteDiscipline geologiche e paleontologicheGEO/033


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Prof.ssa MARTIN SILVANAGEO/03Dipartimento di Geoscienze

Altri Docenti

Non previsti.

Attività di Supporto alla Didattica

Non previste.

Bollettino

Conoscenza acquisita durante i corsi di geologia, mineralogia, petrografia, geomorfologia e geofisica.

Lo studente acquisirà una visione globale della geologia delle Alpi utilizzando le nozioni apprese nei corsi precedenti. Il corso consentirà allo studente di analizzare la struttura complessa di una catena orogenica formatasi in seguito a processi di subduzione e collisione, ma ancora in evoluzione come indica l’ attuale sismicità. Il corso può fornire elementi utili all’analisi e alla valutazione della pericolosità geologica di aree montane.

Acquisizione e studio delle presentazioni (ppt, pdf) fornite dal docente. Lettura ed commento di pubblicazioni scientifiche fornite dal docente riguardanti le Alpi. Analisi di carte geologiche e strutturali e di profili geologici. Escursione geologica lungo una sezione geologica delle Alpi.

Analisi dell’assetto attuale della catena dal punto di vista tettonico e morfologico. Origine delle Alpi. Cenni sulle caratteristiche dei basamenti e delle serie di copertura di età antecedente all’orogenesi alpina. Caratteristiche della catena eo-alpina. Modalità di esumazione. Rapporti con la catena dinarica e con la catena appenninica. Formazione della catena neoalpina. Le Alpi e la cinematica attuale delle microplacche mediterranee. Confronto con altre catene del mondo (Himalaya, Ande, Montagne rocciose). Le frane nelle Alpi. Evoluzione dell’ambiente alpino nell’ambito delle variazioni climatiche. Caratteristiche del settore centrale della catena e dei settori periferici di avanpaese dal punto di vista tettonico, gravimetrico, geotermico e sismico. Analisi in dettaglio tre sezioni geologiche: attraverso le Alpi occidentali, le Alpi centrali e orientali, dal punto di vista geologico e geofisico, con l’ausilio di carte geologiche, tematiche e profili sismici. Sono previste lezioni di colleghi esperti di argomenti particolari sia di questa università che di altre università.

Analisi di una sezione geologica delle Alpi a scelta dello studente o proposta dal docente corredata da una relazione scritta. Domande in merito alla sezione geologica e sul programma svolto.

La valutazione è basata sulla frequenza, la partecipazione, la qualità degli elaborati prodotti nell’ambito del corso (sezioni geologiche, analisi di articoli) e sulla qualità dell’esame.

CONTENUTO NON PRESENTE

Carte geologiche a varie scale dal sito nazionale ISPRA Guide geologiche regionali edite dalla Società Geologica Italiana. La letteratura storica e scientifica aggiornata verrà fornita dal docente.

Conoscenza acquisita durante i corsi di geologia, mineralogia, petrografia, geomorfologia e geofisica.

Lo studente acquisirà una visione globale della geologia delle Alpi utilizzando le nozioni apprese nei corsi precedenti. Il corso consentirà allo studente di analizzare la struttura complessa di una catena orogenica formatasi in seguito a processi di subduzione e collisione, ma ancora in evoluzione come indica l’ attuale sismicità. Il corso può fornire elementi utili all’analisi e alla valutazione della pericolosità geologica di aree montane.

Acquisizione e studio delle presentazioni (ppt, pdf) fornite dal docente. Lettura ed commento di pubblicazioni scientifiche fornite dal docente riguardanti le Alpi. Analisi di carte geologiche e strutturali e di profili geologici. Escursione geologica lungo una sezione geologica delle Alpi.

Analisi dell’assetto attuale della catena dal punto di vista tettonico e morfologico. Origine delle Alpi. Cenni sulle caratteristiche dei basamenti e delle serie di copertura di età antecedente all’orogenesi alpina. Caratteristiche della catena eo-alpina. Modalità di esumazione. Rapporti con la catena dinarica e con la catena appenninica. Formazione della catena neoalpina. Le Alpi e la cinematica attuale delle microplacche mediterranee. Confronto con altre catene del mondo (Himalaya, Ande, Montagne rocciose). Le frane nelle Alpi. Evoluzione dell’ambiente alpino nell’ambito delle variazioni climatiche. Caratteristiche del settore centrale della catena e dei settori periferici di avanpaese dal punto di vista tettonico, gravimetrico, geotermico e sismico. Analisi in dettaglio tre sezioni geologiche: attraverso le Alpi occidentali, le Alpi centrali e orientali, dal punto di vista geologico e geofisico, con l’ausilio di carte geologiche, tematiche e profili sismici. Sono previste lezioni di colleghi esperti di argomenti particolari sia di questa università che di altre università.

Analisi di una sezione geologica delle Alpi a scelta dello studente o proposta dal docente corredata da una relazione scritta. Domande in merito alla sezione geologica e sul programma svolto.

La valutazione è basata sulla frequenza, la partecipazione, la qualità degli elaborati prodotti nell’ambito del corso (sezioni geologiche, analisi di articoli) e sulla qualità dell’esame.

CONTENUTO NON PRESENTE

Carte geologiche a varie scale dal sito nazionale ISPRA Guide geologiche regionali edite dalla Società Geologica Italiana. La letteratura storica e scientifica aggiornata verrà fornita dal docente.