Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
SCIENZE DELLA NATURA ORD. 2014


6

Corsi comuni

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 40 0 18 0

Periodo

AnnoPeriodo
I anno1 semestre

Frequenza

Obbligatoria

Erogazione

Lingua

Italiano

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
01/10/201620/01/2017

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
caratterizzanteDiscipline di scienze della TerraGEO/016


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Dott. CAPRARO LUCAGEO/01Dipartimento di Geoscienze

Altri Docenti

Non previsti.

Attività di Supporto alla Didattica

Non previste.

Bollettino

Conoscenze di base acquisite nei corsi di Geologia e Paleontologia.

Lo studente imparerà a conoscere la storia della Terra attraverso il succedersi dei fondamentali eventi geologici e biologici dal Precambriano al Quaternario, con particolare riferimento all’evoluzione paleogeografica e strutturale dell’area mediterranea e delle Alpi Meridionali, mediante lo studio di successioni stratigrafiche di riferimento.

Lezioni frontali e laboratori sul terreno (escursioni didattiche in aree geologicamente significative del Triveneto).

Geocronologia e cronostratigrafia. Le suddivisioni cronostratigrafiche e gli stratotipi. Ricostruzione della storia della Terra attraverso l’analisi degli eventi geologici e biotici susseguitisi a partire dal Precambriano. I protocontinenti ed i protoceani. L'evoluzione dell'idrosfera e dell'atmosfera; l'origine della vita e l'evoluzione della biosfera nel Precambriano. Il Fanerozoico, le relative suddivisioni e i criteri distintivi dei limiti stratigrafici. Le principali orogenesi paleozoiche. Il Paleozoico della Sardegna e dell'area carnica. Il Mesozoico. Il Trias europeo e delle Dolomiti. Il Giurassico e il Cretaceo in Europa e nel Sudalpino: l'inizio dell'orogenesi alpino-himalayana. Il Cenozoico del Sudalpino orientale: formazione e sollevamento dell'arco alpino. Origine e genesi della catena appenninica e dell'arco calabro-peloritano. Esercitazioni di riconoscimento di campioni di rocce provenienti da unità stratigrafiche di riferimento per l’area triveneta. Escursioni sul campo per l’analisi diretta di successioni stratigrafiche caratteristiche dell’area triveneta.

Verifica orale con domande a risposta aperta

Si valuterà la capacità dello studente di realizzare collegamenti originali fra i temi trattati nel corso e di interpretare in modo ragionato le successioni stratigrafiche prese a riferimento.

Raffi S. e Serpagli E., Introduzione alla paleontologia. : UTET, Bosellini A., Storia geologica d'Italia. : Zanichelli,

Appunti dello studente e dispense didattiche caricate dal docente sul sito di e-learning