Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
BIOTECNOLOGIE ORD. 2011


7

Piano di studio BIOTECNOLOGIE DELLE PRODUZIONI E DEGLI ALIMENTI

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 48 0 16 102

Periodo

AnnoPeriodo
III anno1 semestre

Frequenza

Obbligatoria

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Italiano

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
01/10/201620/01/2017

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
affine/integrativo Nessun ambitoAGR/164
affine/integrativo Nessun ambitoVET/053


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Prof. CASELLA SERGIOAGR/16DIPARTIMENTO DI AGRONOMIA ANIMALI ALIMENTI RISORSE NATURALI E AMBIENTE - DAFNAE

Altri Docenti

DocenteCoperturaSSDStruttura
Dott. CECCHINATO MATTIAAffidamentoVET/05DIPARTIMENTO DI MEDICINA ANIMALE, PRODUZIONI E SALUTE - MAPS

Attività di Supporto alla Didattica

Non previste.

Bollettino

Per poter seguire con profitto il corso è auspicabile che lo studente abbia acquisito le competenze e conoscenze che provengono dai corsi di base: matematica, statistica, fisica, chimica generale e inorganica, chimica organica e biologica e microbiologia generale. Sono auspicabili anche la conoscenza discreta della lingua inglese e la capacità di utilizzare Internet per la ricerca e gestione delle informazioni.

Al termine del corso lo studente, oltre ad aver familiarizzato con alcune categorie microbiche d’interesse agro-alimentare e veterinario, sarà in grado di proporre strategie mirate al loro reperimento, selezione, tipizzazione e modificazione genetica in vista di possibili applicazioni nell’ambito delle filiere. Saprà inoltre applicare alcune metodiche di laboratorio utili per la diagnosi di alcuni microrganismi di interesse zoonosico.

Il corso si svolge mediante lezioni frontali in aula nelle quali viene fatto uso di slide messe a disposizione degli studenti. Sono previste 32 ore di esercitazioni di laboratorio (2 CFU) per venire a contatto con gli aspetti biotecnologici di base della microbiologia.

1° credito: Ricerca, isolamento e selezione di microrganismi per la filiera agro-alimentare. 2° credito: Individuazione di strategie mirate all’ottenimento di microrganismi per l’uso diretto nei sistemi produttivi e trasformativi. 3° credito: Modificazioni genetiche mirate per concrete applicazioni microbiologiche nell’ambito della filiera agro-alimentare. 4° credito: Presentazione di casi-studio (studi e/o ricerche e/o realizzazioni in ambito agro-alimentare). 5° credito: Ecologia dei patogeni nelle popolazioni animali e modalità di trasmissione e mantenimento in natura di microrganismi di interesse veterinario e per la sanità pubblica. 6° credito: Valutazione critica di metodiche microbiologiche classiche, sierologiche e molecolari finalizzate alla loro applicazione nella diagnosi di microrganismi zoonosici. 7° credito: Risoluzione di case-study in laboratorio finalizzata alla diagnosi di infezioni causate da microrganismi a carattere zoonosico.

L'accertamento è di norma strutturato come colloquio orale per tutte le sessioni. Potrà essere proposto un esame scritto alla fine del corso solo per chi ha frequentato durante l’A.A. corrente (sessione invernale), con possibilità di intregrazione (previo accordo con il docente) con prova orale o seminario di approfondimento su argomento specifico (tra quelli trattati durante il corso).

La valutazione della preparazione dello studente si basa sulla verifica del livello di comprensione degli argomenti trattati a lezione e sulla capacità di utilizzare le conoscenze acquisite di biotecnologie microbiche nel settore agro-alimentare e nella diagnostica di laboratorio applicata a microrganismi di interesse veterinario.

B. Biavati, C. Sorlini, Microbiologia agro ambientale. : Ambrosiana, 2008 M.T.Madigan et al., Biology of Microorganisms. : Brock, 20

Le slide usate a lezione vengono messe a disposizione fin dall'inizio del corso, assieme a indicazioni relative a testi e link per approfondimenti. Tutte le informazioni inerenti al corso e i materiali usati a lezione saranno inoltre disponibili sulla piattaforma di Ateneo Moodle, dove saranno indicati anche eventuali link a siti utili e sarà presente ulteriore materiale di approfondimento