Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
INFORMATICA ORD. 2014


6

Corsi comuni

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 40 8 0 112

Periodo

AnnoPeriodo
I anno2 semestre

Frequenza

Facoltativa

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Italiano

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
27/02/201709/06/2017

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
caratterizzanteDiscipline informaticheINF/016


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Prof. VARDANEGA TULLIOINF/01Dipartimento di Matematica

Altri Docenti

DocenteCoperturaSSDStruttura
Prof. VARDANEGA TULLIOIstituzionaleINF/01Dipartimento di Matematica

Attività di Supporto alla Didattica

Non previste.

Bollettino

L'insegnamento assume familiarità con l'architettura degli elaboratori tradizionali, con la struttura e le attività dei loro sistemi operativi, particolarmente per quanto attiene a concorrenza, sincronizzazione e gestione dell’I/O. L’insegnamento non prevede propedeuticità.

Il corso si propone di esaminare la struttura dei sistemi software embedded soggetti a vincoli temporali, con l'obiettivo di evidenziarne le caratteristiche che più li differenziano dagli altri sistemi di calcolo. Attenzione sarà posta su alcuni paradigmi di progettazione e programmazione di tali sistemi, che ne facilitano l'analisi e la verifica.

Il corso esamina la struttura dei sistemi software embedded soggetti a vincoli di tempo reale, illustrando le principali problematiche nella loro progettazione, realizzazione e validazione. In particolare vengono affrontate: - caratterizzazione architetturale (livello hardware, software, e sistema) - controllo e gestione del tempo e delle interfacce hardware - progettazione e programmazione di software real-time - tecniche e approcci per la modellazione e l'analisi di sistemi real-time - problematiche di verifica e validazione. Nell'ambito del corso, il docente propone allo studente esercizi da realizzare in proprio in laboratorio per sperimentare direttamente le problematiche progettuali e realizzative e i paradigmi di soluzione illustrati a lezione, oltre a familiarizzare gli studenti con i più recenti sviluppi della teoria real-time intorno a tematiche di particolare interesse.

- Introduzione: cenni storici e visione architetturale - Cenni sulla affidabilità e la tolleranza ai guasti - Il problema dell'ordinamento, tassonomia di algoritmi - Politiche di sincronizzazione nella gestione delle risorse condivise - Problematiche di sistema: una visione d'insieme della pila tecnologica - Estensione ai sistemi distribuiti - Estensione ai sistemi multiprocessore

L'esame si svolge in una di due modalità a scelta dello studente. Una modalità richiede la redazione e la presentazione di una relazione tecnica sulle problematiche incontrate nell'adattamento a principi di progettazione e programmazione real-time di un piccolo sistema concorrente e distribuito individuato congiuntamente dallo studente e dal docente. L'altra modalità prevede lo studio critico e la presentazione di un lavoro di ricerca recente, che sviluppa qualcuno dei temi toccati in aula, scelto dallo studente tra un insieme di lavori individuati dal docente.

Lo sviluppo della prova d'esame scelta dallo studente, indipendentemente dalle sue specifiche modalità, viene accompagnato da intenso dialogo con il docente, che consente allo studente di approfondire le principali problematiche affrontate a lezione e associate alla realizzazione del progetto. La presentazione e discussione da effettuare in sede d'esame consente di completare la valutazione il grado di apprendimento complessivo dello studente rispetto ai principali temi della materia.

Jane W.S. Liu, Real-Time Systems. : Prentice Hall, 2000

Il docente pubblica regolarmente tutte le diapositive utilizzate a lezione e anche materiale supplementare utile per l'approfondimento dei temi trattati in aula.