Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
SCIENZE STATISTICHE ORD. 2014


9

Corsi comuni

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 63 0 0 69

Periodo

AnnoPeriodo
I anno1 semestre

Frequenza

Facoltativa

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Inglese

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
01/10/201620/01/2017

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
affine/integrativo Nessun ambitoSECS-S/049


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Dott.ssa BARBIERA IRENESECS-S/04Dipartimento di Scienze Statistiche

Altri Docenti

Non previsti.

Attività di Supporto alla Didattica

Non previste.

Bollettino

E’ auspicabile, ma non necessaria, una conoscenza di base delle dinamiche di popolazione, acquisita durante la frequentazione del corso di demografia storica per il triennio.

•Comprensione delle dinamiche di popolazione •Conoscenza dei metodi base di analisi demografica •Conoscenza delle fonti per lo studio della demografia storica, loro limiti e potenzialità •Conoscenza dei metodi demografici di analisi delle fonti storiche •Capacità di analisi dei fattori culturali, sociali e ambientali che si combinano nel determinare specifiche dinamiche demografiche nel passato.

Il corso si articoletà in lezioni frontali, seminari ed esercitazioni. Sono previsti interventi di studiosi esterni. Ogni studente dovrà inoltre presentare e discutere a lezione dei saggi a scelta. La lista dei saggi e copia degli stessi sarà fornita a lezione e sulla piattaforma moodle. Le presentazioni saranno valutate e rappresenteranno parte del voto finale. E’ caldamente consigliata la frequenza.

Titolo del corso: Strutture familiari, rapporti di genere e dinamiche di popolazione. Il corso intende esplorare, attraverso uno studio interdisciplinare delle fonti e dei metodi di analisi demografica, storica e antropologica le dinamiche di popolazione in diversi periodi storici. Particolare attenzione sarà dedicata all'analisi delle strutture familiari, dei rapporti di parentela e dei ruoli di genere e del loro reciproco legame con gli andamenti della fecondità e mortalità. Questi aspetti saranno esaminati sia a livello teorico sia attraverso lo studio di specifici casi, relativi a diversi momenti storici. I principali temi trattati saranno così articolati: •Le dinamiche di popolazione: introduzione ai metodi di analisi demografica •Le fonti della demografia storica: approccio interdisciplinare •Modelli di crescita e decrescita della popolazione (modello Maltusiano e sue revisioni) •Dinamiche di popolazione nei momenti di transizione e trasformazione sociale •Matrimonio e fecondità •Vivere in famiglia: nascere, crescere e morire in una prospettiva di genere •Diseguaglianza sociale e di genere: modelli familiari, distribuzione delle risorse e mortalità •Uomini, donne, spazio e ambiente: le migrazioni e i loro effetti sociali e demografici.

L’esame è in forma orale. I non frequentanti sono tenuti a concordare il programma d'esame con la docente.

Si valuteranno la conoscenza dei metodi demografici di base, la capacità di analisi critica delle fonti in una prospettiva demografica, la comprensione dei fenomeni che interagiscono nel condizionare le dinamiche demografiche, la capacità di valutazione critica di alcuni specifici “case studies” che verranno analizzati e discussi a lezione. Per i frequentanti sarà valutata anche l’attività svolta durante il corso.

Herlihy, David; Klapisch-Zuber, Christiane, I toscani e le loro famiglieuno studio sul catasto fiorentino del 1427David Herlihy, Christiane Klapisch-Zuber. Bologna: Il mulino, 1988 Dalla Zuanna, Gianpiero; Rossi, Fiorenzo; Rosina, Alessandro, Il Veneto. Storia della popolazione dalla caduta di Venezia a oggi. Venezia: Marsilio, 2004 Courbage, Youssef; Todd, Emmanuel, L'incontro delle civiltà. Milano: Tropea, 2009 Livi Bacci, Massimo, Storia minima della popolazione del mondo. Bologna: Il Mulino, 2011 Pasi, Antonia, Contare gli uominifonti, metodi, temi di storia demograficaAntonia Pasi. Milano: LED, 1992 Livi Bacci, Massimo, La popolazione nella storia d'EuropaMassimo Livi Bacci. Roma: Laterza, 1998 Bagnall, Roger S.; Frier, Bruce W., The demography of Roman EgyptRoger S. Bagnall and Bruce W. Frier. Cambridge: Cambridge university press, 1994 De Rose, Alessandra, Introduzione alla demografiaAlessandra De Rose. Roma: Carocci, 2001

Frequentanti: 1) Materiali caricati su Moodle e discussi a lezione. 2) Livi Bacci, Storia Minima della popolazione del mondo, Bologna, 2002 (o per chi lo avesse già letto: M Livi Bacci, La popolazione nella Storia d’Europa, Roma-Bari, 1998). 3) Un volume a scelta tra i seguenti: •R.S. Bagnall e B. W. Frier, The demography of Roman Egypt, 1994. •C. Clapish-Zuber e D. Hearlthy, I toscani e le loro famiglie: uno studio sul catasto fiorentino del 1427, Bologna, 1988. capitoli: I-III e capitoli dal XIV al XX. •Il Veneto, a cura di Rossi, dalla Zuanna, Venezia, 2012. •Y. Courbage, E. Todd, L’incontro delle civiltà, Milano, 2009. Per i non frequentanti si consigliano i seguenti materiali che andranno comunque discussi con la docente: 1) A. De Rose, Introduzione alla demografia, Roma, 2008. 2) A. Pasi, Contare gli uomini. Fonti, metodi temi di storia demografica, Milano, 1992. 3) M. Livi Bacci, Storia Minima della popolazione del mondo, Bologna, 2002. 4)C. Clapish-Zuber e D. Hearlthy, I toscani e le loro famiglie: uno studio sul catasto fiorentino del 1427, Bologna, 1988 capitoli: I-III e capitoli dal XIV al XX. 5)Il Veneto, a cura di Rossi, dalla Zuanna, Venezia, 2012.