Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
FISICA ORD. 2014


9

Corsi comuni

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 40 0 48 125

Periodo

AnnoPeriodo
III annoannuale

Frequenza

Obbligatoria

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Italiano

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
01/10/201609/06/2017

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
caratterizzanteSperimentale e applicativoFIS/019


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Prof. LUNARDON MARCELLOFIS/01Dipartimento di Fisica e Astronomia "Galileo Galilei"

Altri Docenti

DocenteCoperturaSSDStruttura
Prof. GARFAGNINI ALBERTOMutuazioneFIS/01Dipartimento di Fisica e Astronomia "Galileo Galilei"

Attività di Supporto alla Didattica

Esercitatore
Dott. BORSATO ENRICO
Dott. PINO ANDRADES FELIX EDUARDO

Bollettino

Sperimentazioni di Fisica I Sperimentazioni di Fisica II Fisica I Fisica II

Elettronica: realizzare semplici circuiti elettronici con diodi, transistor e amplificatori operazionali e riuscire a misurarne alcune grandezze caratteristiche. Apprendere i concetti base dell’amplificazione analogica. Spettroscopia: messa a punto di un apparato per un semplice esperimento di fisica. Analisi critica dei risultati.

Lezioni in aula sui contenuti dell’attivita’ formativa e attivita’ in gruppo (generalmente 3 studenti) con esecuzione in laboratorio di esperienze programmate e stesura di report finale (relazioni).

Prima Parte (Elettronica): Amplificazione: concetti generali dell’amplificazione in tensione e in corrente, adattamento, amplificatori operazionali ideali e circuiti base (amplificatore invertente, non invertente, differenziale, integratore, differenziatore). Operazionali reali: risposta in frequenza, caratteristiche, feedback. Diodi a giunzione pn: principio di funzionamento, curve caratteristiche. Diodi Zener. Circuiti con diodi e applicazioni: raddrizzatori, termometri digitali ... Transistor a effetto di campo (MOSFET): principio di funzionamento, curve e grandezze caratteristiche, polarizzazione, punto di lavoro, modelli semplificati. Applicazioni: circuiti amplificatori a transistor: analisi per piccoli segnali, caratteristiche, risposta in frequenza. Transistor BJT: principio di funzionamento, curve caratteristiche, semplici circuiti. Cenni di applicazioni digitali. Esperienze in laboratorio: - Circuiti amplificatori con operazionali - Caratteristica del Diodo, raddrizzatore di tensione. - Caratterizzazione di un MOSFET e realizzazione di un amplificatore Common Source, porte logiche CMOS Seconda Parte (Spettroscopia): Aspetti sperimentali di spettroscopia atomica. Rivelazione di raggi X con dispositivi a stato solido. Assorbimento della radiazione X nella materia. Rivelazione di particelle alfa in una camera a ionizzazione. Curva di Bragg. Messa a punto degli apparati, acquisizione e analisi dei dati. Esperienze in laboratorio: - spettroscopia atomica: riconoscimento di una sorgente luminosa incognita - Effetto zeeman - Misura dell’assorbimento degli X nella materia tramite la rivelazione dei fotoni con un rivelatore al silicio - Studio delle particelle alfa emesse da una sorgente radioattiva con una camera a ionizzazione tipo Bragg.

Scritto e Orale. È richiesta la preparazione di relazioni su una parte delle esperienze di laboratorio.

50% valutazioni delle relazioni di laboratorio e 50% valutazione dell'esame

M. Peraccini, Microelettronica. : Pearson, 2016 R. Jaeger and T. Blalock, Microelectronics, 4th Ed.. : McGraw-Hill Education, 2014 A. Melissinos, Experiments in Modern Physics. : Academic Press, 2003 G. F. Knoll, Radiation Detection and Measurement, 4th Ed.. : J. Wiley & Sons, 2012

Dispense dalle lezioni introduttive e testi