Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
BIOLOGIA MARINA ORD. 2013


6

Corsi comuni

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 48 0 0 100

Periodo

AnnoPeriodo
II anno1 semestre

Frequenza

Obbligatoria

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Italiano

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
02/10/201719/01/2018

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
caratterizzanteDiscipline del settore biomedicoMED/423
altre attivita' Nessun ambitoVET/061
affine/integrativo Nessun ambitoVET/032


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Prof. QUAGLIO FRANCESCOVET/03DIPARTIMENTO DI BIOMEDICINA COMPARATA ED ALIMENTAZIONE (BCA)

Altri Docenti

DocenteCoperturaSSDStruttura
Dott.ssa MARCER FEDERICA AffidamentoVET/06DIPARTIMENTO DI MEDICINA ANIMALE, PRODUZIONI E SALUTE - MAPS

Attività di Supporto alla Didattica

Non previste.

Bollettino

Anatomia e fisiologia delle specie ittiche, nozioni di microbiologia

La preparazione di laureati capaci di operare nel settore della patologia ittica nell’ambito della libera professione, delle aziende private e della sanità pubblica e nella ricerca scientifica.

Lezioni frontali, esercitazioni di laboratorio per il riconoscimento dei principali agenti patogeni e delle lesioni rilevabili alla necroscopia; visite didattiche in aziende private/pubbliche di allevamento.

LA SEMEIOTICA IN PATOLOGIA ITTICA Metodologia diagnostica in ittiopatologia: Indagine ambientale, segnalamento, anamnesi, esame clinico, il conferimento di campioni al laboratorio, la tecnica di necroscopia, riconoscimento degli organi, esame istopatologico, ricerche di laboratorio. CONCETTI D’IMMUNOLOGIA DI PESCI, CROSTACEI E MOLLUSCHI Meccanismi di difesa aspecifici e specifici, lo stress e l’immunodepressione. La vaccinazione delle specie ittiche allevate IL PROCESSO INFIAMMATORIO ED I PROCESSI RIPARATIVI NEI TELEOSTEI L’infiammazione acuta e cronica, l’infiammazione granulomatosa, i processi di guarigione (la rigenerazione e la riparazione), aspetti istopatologici caratteristici delle infiammazioni acute, croniche e granulomatose con riferimenti agli agenti eziologici. L’EZIOLOGIA GENERALE DELLE MALATTIE DEI PESCI Le cause esogene di malattia - Agenti fisici: Azione patogena delle alte e delle basse temperature, materiale in sospensione, le radiazioni, l’elettricità, lesioni da cause meccaniche - Agenti chimici: pH, durezza, salinita', gas disciolti, sostanze azotate, inquinanti. - Agenti biologici di malattia: Malattie da virus (setticemia emorragica Virale, necrosi ematopoietica infettiva, necrosi pancreatica infettiva, encefaloretinopatia, linfocisti), batteri (vibriosi, lattococcosi, flavobatteriosi, foruncolosi, winter disease, pasteurellosi), parassiti (malattie sostenute da Dinoflagellata, Ciliophora, Apicomplexa, Microspora, Myxozoa, Monogenea, Digenea, Nematoda, Acanthocephala e Arthropoda), miceti ed alghe. Profilassi, diagnostica e terapia applicata alle malattie infettive in acquacoltura LE MALATTIE AD EZIOLOGIA INCERTA Malattie polifattoriali LE PRINCIPALI PATOLOGIE DEI CROSTACEI E DEI MOLLUSCHI

Esame orale

Esito esame orale

Roberts J.R., Patologia dei pesci.. Bologna: Edagricole, 1989 D'Agaro E., Bellestrazzi R., I crostacei - Biologia, produzione, patologie e commercializzazione.. Roma: ARACNE editrice s.r.l., 2012

Appunti e presentazioni Power Point delle lezioni; articoli specifici. Per ricevimento studenti, appuntamento previo contatto telefonico con i docenti di riferimento.