Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
GEOLOGIA E GEOLOGIA TECNICA ORD. 2009


6

Corsi comuni

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 24 0 48 49

Periodo

AnnoPeriodo
I anno2 semestre

Frequenza

Obbligatoria

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Italiano

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
26/02/201801/06/2018

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
caratterizzanteDiscipline mineralogiche, petrografiche e geochimicheGEO/076


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Prof. SPIESS RICHARDGEO/07Dipartimento di Geoscienze

Altri Docenti

Non previsti.

Attività di Supporto alla Didattica

Non previste.

Bollettino

nessuno

Il corso è strutturato in modo che gli studenti imparino a riconoscere le caratteristiche petrologiche e microstrutturali di basamenti cristallini da un punto di vista teorico, attraverso attività di laboratorio su sezioni sottili e sul terreno.

Lezioni frontali, laboratorio di microscopia, laboratorio sul terreno.

1) Tipi di deformazione (simple shear, pure shear, general flow) e caratteristiche principali: evidenze da esperimenti analogici. 2) Meccanismi di deformazione: a) dislocation creep, b) dissolution-precipitation creep, d) deformazione per geminazione, e) diffusion creep, f) cataclastic flow. 3) Meccanismi di deformazione e di ricristallizzazione: evidenze microstrutturali. 4) Sviluppo dell’orientazione cristallografica preferenziale (CPO) in rocce deformate: modelli e implicazioni. 5) La formazione di foliazioni durante il processo metamorfico. 6) Il concetto dello “strain partitioning”. 7) Scie d’inclusione nei porfiroblasti: evoluzione e potenziale significato. 8) Vene, strain shadows e strain fringes: evoluzione e potenziale significato. 9) Indicatori cinematici: una sintesi. 10) Interrelazione tra struttura termica e deformativa negli orogeni. 11) Traiettorie PTtd (Pressione, Temperatura, tempo, deformazione). 12) Alcuni importanti approcci geotermobarometrici. 13) Il basamento della Calabria - dall’orogenesi varisica all’attuale posizione nel Mar Mediterraneo, una evoluzione tracciata dalle rocce magmatiche, metamorfiche e il contesto strutturale. 14) Studio di sezioni sottili di un transetto completo della crosta della Calabria affiorante nelle Serre. 15) Studio sul terreno: Il basamento della Calabria nelle Serre – magmatismo, metamorfismo, micro- mesostrutture e geodinamica.

esame scritto

La valutazione si basa sulla correttezza e la qualità espositiva dell’esame scritto.

C.W. Passchier & R. A. Trouw, Microtectonics. : Springer, Caggianelli et al., From the upper to the lower continental crust exposed in Calabria.. : ISPRA, 2013

Dispensa didattica del docente scaricabile dal sito del docente