Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
SCIENZE NATURALI


12

Corsi comuni

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 72 0 48 72

Periodo

AnnoPeriodo
I annoannuale

Frequenza

Obbligatoria

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Italiano

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
02/10/201701/06/2018

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
caratterizzanteDiscipline biologicheBIO/0512


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Prof.ssa GUIDOLIN LAURABIO/05Dipartimento di Biologia

Altri Docenti

Non previsti.

Attività di Supporto alla Didattica

Esercitatore
Dott.ssa SPADA ARIANNA

Bollettino

Non sono richieste conoscenze e competenze necessarie per seguire l’insegnamento con profitto, né eventuali propedeuticità.

Conoscenza dei problemi filogenetici e organizzazione dei principali phyla dei Protozoa. Conoscenza dell’inquadramento filogenetico e dell’organizzazione morfo-funzionale nei diversi phyla di Metazoa Invertebrata e Vertebrata, a livello cellulare e organismico. Conoscenza dei cicli di sviluppo e delle modalità riproduttive.

Il corso di 12 CFU è diviso in: 72 ore di lezione frontale e 48 ore tra laboratorio e uscite didattiche, previste nel primo semestre, presso i musei di Storia Naturale di Venezia e il museo di Zoologia dell'Università degli Studi di Padova. I vari argomenti del corso di Zoologia vengono presentati con lezioni in power-point, che illustrano in dettaglio la morfologia degli organismi, le differenti funzioni di organi, apparati, ecc. Integreranno la presentazione dei principali taxa alcuni DVD tematici e l'osservazione di campioni e organismi in vivo e/o conservati (sia a livello microscopico che macroscopico).

Nel primo semestre del corso verranno discussi i princìpi dell’evoluzione della diversità animale, dell’ecologia, i cicli vitali e gli adattamenti all'ambiente, l'architettura degli animali; in particolare, quest’ultimo punto offrirà una sintesi dei piani strutturali e organizzativi nei Metazoi Invertebrati. Inoltre, verranno trattati i concetti di specie e di omologia e analogia, le relazioni filogenetiche nei principali phyla di Metazoi Invertebrati e Vertebrati. La comparsa degli eucarioti e i principali taxa di Protozoa concluderanno la prima parte del corso. Nel secondo semestre verranno presi in considerazioni tutti gli altri phyla di invertebrati a partire da spugne e placozoi, a cui seguiranno cnidari e ctenofori, acelomorfi, platelminti e gruppi minori, molluschi, anellidi, piccoli ecdisozoi, trilobiti, chelicerati e miriapodi, crostacei, esapodi, chetognati, echinodermi ed emicordati. Verranno, inoltre, considerati criteri di classificazione, caratteri generali e la sistematica dei cordati, quali: Urochordata, Cephalochordata, Tunicata e Vertebrata (pesci, anfibi, rettili “non uccelli”, uccelli e mammiferi).

L’esame consiste in una prova scritta con domande aperte sul programma svolto, comprensiva del riconoscimento e classificazione anche dei preparati visti durante le ore di laboratorio. Ci sarà la possibilità di effettuare compitini in itinere.

Condizione necessaria per il superamento dell’esame sarà la capacità di riconoscere e classificare correttamente nei taxa principali protozoi e metazoi invertebrati e vertebrati; l’individuazione di relazioni filogenetiche tra organismi e descrizione del ciclo vitale dei taxa più importanti.

• O. Coppellotti Krupa, S. Ferro, Guida alle Esercitazioni di Zoologia: Protozoi e Metazoi Invertebrati.. PADOVA: Libreria Progetto, 2013 • C. P. Hickman, Jr., L. S. Roberts, S. L. Keen, D. J. Eisenhour, A. Larson, H. l'Anson,, DIVERSTÀ ANIMALE.. MILANO: McGraw-Hill Companies, S.r.l., 2016

Sarà consigliato per il laboratorio l'utilizzo di manuali, in particolare per gli invertebrati, e di chiavi dicotomiche appropriate per i principali gruppi di organismi.