Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
BIOTECNOLOGIE INDUSTRIALI ORD. 2014


8

Corsi comuni

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 56 0 16 68

Periodo

AnnoPeriodo
I anno2 semestre

Frequenza

Obbligatoria

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Inglese

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
26/02/201801/06/2018

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
caratterizzanteDiscipline biologicheBIO/184
affine/integrativo Nessun ambitoCHIM/034


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Prof.ssa VENIER PAOLABIO/18Dipartimento di Biologia

Altri Docenti

DocenteCoperturaSSDStruttura
Dott.ssa GROSS SILVIAContrattoN.D.Dipartimento di Scienze Chimiche

Attività di Supporto alla Didattica

Non previste.

Bollettino

Chimica Generale ed inorganica, Chimica Organica, fondamenti di Scienze della vita e Genetica

Una volta introdotti i concetti fondamentali della tossicologia, il corso tratterà processi e reazioni chimiche importanti per l’azione degli inquinanti nei vari comparti ambientali, la varietà degli agenti tossici e loro possibili effetti a diversi livelli di organizzazione biologica. Lo studente dovrebbe acquisire conoscenze e competenze su i) principi della chimica ambientale e della tossicologia, ii) agenti tossici di origine naturale o antropica, iii) meccanismi di tossicità con particolare riferimento ad alterazioni strutturali e funzionali del materiale genetico, iv) misure e saggi per individuare esposizione e risposte indotte da agenti tossici nell’uomo e altri organismi. In termini interdisciplinari, lo studente dovrebbe migliorare la propria capacità d’indagine e di valutazione critica su problemi posti dagli agenti tossici.

Presentazione interattiva dei contenuti del corso; uso di specifiche banche dati, risorse documentali in remoto, articoli scientifici; esperienza pratica in laboratorio (potenzialmente, seminari e visite esterne a tema specifico).

I seguenti contenuti verranno trattati in maggior o minor dettaglio secondo abilità specifiche e interesse degli studenti. Parte A (CHIM). Introduzione alla chimica ambientale e ai cicli chimici. Valutazione della distribuzione e trasferimento degli inquinanti in atmosfera, idrosfera, geosfera. Radioattività: origine, principi ed aspetti chimici delle radiazioni, radiazioni ionizzanti e non ionizzanti. Tipologie di decadimenti radioattivi. Atmosfera: chimica degli inquinanti atmosferici; smog fotochimico, ruolo delle sostanze chimiche nell’assottigliamento dello strato di ozono, effetto serra, inquinanti gassosi inorganici, inquinanti organici, particolati. Idrosfera: proprietà e comportamento chimico di inquinanti inorganici ed organici, contaminazione, inquinamento di acque naturali, metalli 'pesanti' e loro trasporto, colloidi. Geosfera: composizione e chimica del suolo, approfondimenti su pesticidi, erbicidi, metalli 'pesanti'. Parte B (BIO). Varietà degli agenti tossici e possibili effetti avversi ai diversi livelli di organizzazione biologica, con esempi e cenni di tossicocinetica e tossicodinamica per agenti chimici. Bersagli biologici, misure di esposizione, effetto e suscettibilità. Relazioni dose-risposta e tempo-risposta, ormesi. Database tossicologici e criteri per l’identificazione di agenti tossici e loro caratterizzazione, inclusi prodotti biotecnologici e nanoparticelle/nanomateriali. Agenti fisici: unità di dose, effetti molecolari e risposte indotte da radiazioni non ionizzanti e ionizzanti, risposta adattiva, effetti bystander, meccanismi genetici/epigenetici di instabilità genomica. Agenti genotossici, mutageni e cancerogeni: profili di attività genetica, meccanismi d’azione, spettri mutazionali, strategie di mutagenesi. Altri casi (es. tossicità riproduttiva, neurotossicità, attività antimicrobica/antivirale). Metodi della tossicologia e tossicogenomica (esperienza pratica, esempi).

Esame orale o scritto, a seconda del numero di studenti. L’esame includerà anche l’esposizione di un argomento (agente tossico o processo biologico inteso come funzione/disfunzione o metodo d’indagine) scelto in accordo con il docente e fondato sulla letteratura scientifica. L'illustrazione efficace di aspetti biotecnologici sarà considerata positivamente.

Verranno valutati i) apprendimento di concetti generali ed argomenti specificamente illustrati, ii) capacità d’indagine e analisi critica di fatti, problemi e idee relativi ad agenti tossici, iii) interattività positiva durante il corso.

S. E. Mahan, Environmental Chemistry. Boca Raton: CRC Press, 2009 C. Klaassen, Casarett and Doull's Toxicology: the basic science of poisons. New York: McGraw Hill, 2013

Testi di tossicologia, riviste scientifiche correnti, appunti di lezione e file forniti dai docenti.