Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
FISICA ORD. 2014


6

Corsi comuni

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 48 0 0 85

Periodo

AnnoPeriodo
II anno1 semestre

Frequenza

Facoltativa

Erogazione

Lingua

Italiano

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
02/10/201719/01/2018

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
affine/integrativo Nessun ambitoFIS/046


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Prof. BRUGNERA RICCARDOFIS/01Dipartimento di Fisica e Astronomia "Galileo Galilei"

Altri Docenti

Non previsti.

Attività di Supporto alla Didattica

Non previste.

Bollettino

Lo studente deve in precedenza aver seguito il corso di Istituzioni di Fisica Subnucleare (informazioni di base sulla Fisica Subnucleare) e il corso di Fisica Teorica (seconda quantizzazione, QED).

Il corso, partendo dai contenuti acquisiti nel corso di Istituzioni di Fisica Subnucleare, fornisce, con un approccio principalmente sperimentale, informazioni fondamentali su alcuni aspetti importanti del Modello Standard (Cromodinamica, Teoria Elettrodebole, Fisica dei sapori e delle oscillazioni). Lo studente avra' alla fine del corso una panoramica abbastanza attuale dello stato della fisica subnucleare. Lo studente dovrebbe essere in grado di valutare criticamente i risultati ottenuti dagli esperimenti di Fisica delle Alte Energie.

Il corso si sviluppa attraverso lezioni di tipo frontale con l'utilizzo di slides.

Cromodinamica quantistica ========================= Lagrangiana di QCD, Cenni alle eq. del gruppo di rinormalizzazione, Alpha_s come running coupling constant. Equazioni di Dokhshitzer-Gribov-Altarelli-Parisi. Funzioni di struttura. Processi di adronizzazione. Teoria elettrodebole ==================== Modello SU(2)xU(1), correzioni radiative, fisica della Z, interferenza e asimmetrie a LEP, fisica a LEPII Modello di Goldstone, meccanismo di Higgs, fenomenologia dell'Higgs, ricerche del bosone di Higgs. Fisica ai colliders adronici: ricerca e proprieta' del quark top e dei bosoni vettori. Matrice CKM =========== Gerarchia dei parametri, parametrizzazione originale e sviluppo di Wolfenstein. Triangolo di Unitarieta'. Esempi di misura di alcuni elementi della matrice. Violazione di CP e oscillazione di particelle ============================================= Gli stati del sistema K neutro Oscillazioni di stranezza Rigenerazione La violazione di CP Oscillazioni e violazione di CP nel sistema B neutro Violazione di CP nei decadimenti mesonici Oscillazioni dei neutrini: oscillazioni tra due sapori, oscillazioni tra tre sapori, oscillazioni dei neutrini nella materia. Neutrini dal sole e studi delle oscillazioni. Oscillazioni dei neutrini atmosferici ed esperimenti. Oscillazioni dei neutrini atmosferici ed esperimenti. Esperimenti long-baseline. Conseguenze delle oscillazioni dei neutrini.

Orale

La verifica consiste in un colloquio volto ad accertare il livello di apprendimento dei concetti e delle problematiche piu'importanti sviluppate durante le lezioni.

C. Giunti and C.W. Kim, Fundamentals of Neutrino Physics and Astrophysics. : Oxford University Press, 2007 R.K. Ellis, W.J. Stirling and B.R. Webber, QCD and Collider Physics. : Cambridge Univerity Press, 1996 F. Halzen and A.D. Martin, Quarks & Leptons. : John Wiley & Sons, 1984 W.E. Burcham and M. Jones, Nuclear and Particle Physics. : Lonman Scientific & Technical, 1995 A. Bettini, Elementary Particle Physics. : Cambridge University Press, 2008 R. Devenish and A. Cooper-Sarkar, Deep Inelastic Scattering. : Oxford University Press, 2004

Durante il corso verranno forniti agli studenti ulteriori informazioni bibliografiche su specifici argomenti.