Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
SCIENZE STATISTICHE ORD. 2014


9

Corsi comuni

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 32 0 32 69

Periodo

AnnoPeriodo
II anno2 semestre

Frequenza

Facoltativa

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Inglese

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
26/02/201801/06/2018

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
affine/integrativo Nessun ambitoSECS-S/014
affine/integrativo Nessun ambitoSECS-S/055


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Prof.ssa BOCCUZZO GIOVANNASECS-S/05Dipartimento di Scienze Statistiche

Altri Docenti

DocenteCoperturaSSDStruttura
Prof.ssa BRAZZALE ALESSANDRA ROSALBAIstituzionaleSECS-S/01Dipartimento di Scienze Statistiche

Attività di Supporto alla Didattica

Non previste.

Bollettino

Statistica progredito Conoscenza di base di R e di SAS.

Il corso fornisce metodi e strumenti avanzati per la ricerca clinica ed epidemiologica. In particolare, al termine del corso lo studente avrà le competenze necessarie per coordinare gli aspetti statistici di studi epidemiologici, dall'impostazione dello studio alla stesura del rapporto finale.

Il corso si avvale di lezioni frontali, esercitazioni e laboratori in aula informatica (SAS e R). Sono inoltre previste delle conferenze didattiche tenute da esperti della materia.

1. Richiami ai tipi di studio in epidemiologia e approfondimenti. Studi caso-controllo: selezione dei casi e dei controlli, caso-coorte, caso-controllo cumulati, caso-controllo con casi prevalenti. Studi di mortalità proporzionale. 2. Misure di occorrenza di malattia e mortalità: incidenza puntuale, cumulata, prevalenza. Relazione fra incidenza e prevalenza. Analisi del rischio di malattia in funzione di un fattore di esposizione:Rischio relativo, rischio attribuibile, odds-ratio. Relazione fra rischio relativo e odds ratio. Inferenza su incidenza, prevalenza, rischio relativo e odds-ratio. Errore di primo e secondo tipo, calcolo della numerosità campionaria. 3. Tabelle di contingenza e modelli log-lineari (richiami) e loro applicazioni in epidemiologia. 4. Applicazione della regressione logistica a studi caso-controllo: appaiamento 1:1, appaiamento 1:m. Propensity score matching. 5.La meta-analisi. Introduzione alla meta-analisi, come preparare una meta-analisi, il calcolo degli effetti, combinare gli effetti, valutare l’eterogeneità e ricerca dei moderatori, gestire database complessi, il publication bias, riportare i risultati della meta-analisi. Come ultima parte del corso, sarà approfondito uno dei seguenti temi: 6.Epidemiologia genetica. L’interazione fra fattori ambientali e genetici all’origine della malattia. Natura del coinvolgimento genetico nella malattia. Principali concetti di genetica e tipi di studio in epidemiologia genetica. Approcci epidemiologici allo studio dell’aggregazione familiare, misure di aggregazione familiare. Applicazione di modelli di regressione per dati familiari: equazioni di stima generalizzate e modelli marginali. Approcci genetici allo studio dell’aggregazione familiare: analisi dell’ereditarietà mediante i modelli a componenti della varianza e la path analysis. 7. Epidemiologia ambientale. Analisi descrittiva: analisi temporale e mappatura. Analisi dei tassi di malattia mediante regressione di Poisson o binomiale, effetti di confondimento (tipicamente stato socio-economico). Metodi di analisi dei cluster di malattia: conta nelle celle, adiacenza, metodo delle distanze. Sistemi di sorveglianza delle malattie. 8. Epidemiologia delle malattie infettive: rapporti ospite-parassita, sorgenti e serbatoi d' infezione, veicoli e vettori d'infezione, modalità di trasmissione. Sorveglianza sanitaria: notifica e sistema informativo delle malattie infettive. Modelli matematici di diffusione delle epidemie.

Esame orale con discussione di un’esercitazione finale. L’esercitazione finale, sviluppata singolarmente o a coppie, verte sullo studio di un problema basato sull’analisi di dati reali. Il tema è concordato col docente.

La valutazione si basa sulle conoscenze manifestate durante l'esame orale e sull’esercitazione finale. Il giudizio finale è una media del voto assegnato alle due prove.

Vineis P., Duca P. e Pasquini, Manuale di metodologia epidemiologica.. : Numero speciale di Epidemiologia e prevenzione n.3, 1987 Agresti A., Categorical Data Analysis.. New Jersey: Wiley, 2002 D.W. Hosmer, S. Lemeshow, Applied Logistic Regression. New York: Wiley, 2000 M. Borenstein et al, Introduction to Meta-Analysis. Chichester, UK: Wiley, 2009 Edited by I. Dos Santos Silva, Cancer Epidemiology: Principles and Methods. Lyon, France: International Agency for Research on Cancer, 1999 Joseph L. Fleiss, Bruce Levin, Myunghee Cho Paik, Statistical Methods for Rates and Proportions, 3rd Edition. : Wiley, 2003

Dispense fornite dal docente (che non sostituiscono i testi di riferimento). Materiali per le esercitazioni.