Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
SCIENZE GEOLOGICHE


6

Corsi comuni

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 36 0 24 28

Periodo

AnnoPeriodo
I anno2 semestre

Frequenza

Obbligatoria

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Italiano

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
26/02/201801/06/2018

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
caratterizzanteAmbito geologico-paleontologicoGEO/026


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Dott. RIGO MANUELGEO/02Dipartimento di Geoscienze

Altri Docenti

Non previsti.

Attività di Supporto alla Didattica

Non previste.

Bollettino

Conoscenze di: -Geologia del sedimentario -Geologia strutturale -Geologia stratigrafica e regionale -Paleontologia

Scopo principale del corso è l'interpretazione di log stratigrafici, grafici e carte geologiche tematiche con riferimenti all’escursione sul terreno

Lezioni frontali, esercitazioni, escursione

Il corso prevede lo studio della geologia del territorio italiano, della sua formazione, e delle parti principali che lo caratterizzano. In particolare, verranno forniti gli elementi base per la descrizione della stratigrafia e delle successioni sedimentarie che si sono depositate nei vari contesti tettonici, ognuno dei quali verrà illustrato attraverso un case-history. Il corso si svilupperà quindi secondo i seguenti argomenti - panoramica della geologia del Mediterraneo, con specifico riferimento all’evoluzione tettonica delle placche - bacini in contesti estensionali - rapporto piattaforme/bacini nel Giurassico Inferiore del Sudalpino; - evoluzione della porzione interna della catena appenninica e apertura del Tirreno - bacini in contesti di avanfossa-avampaese - avanfossa appenninica - avampaese apulo - Appennino Settentrionale, Centrale e Meridionale - interazione tra sedimentazione e vulcanismo - Permiano Inferiore del Sudalpino - Paleogene vicentino (Alpone-Chiampo, Marosticano) Il corso prevede 1 CFU di esercitazioni con lettura di carte geologiche a scala regionale e preparazione di schemi stratigrafici e sezioni geologiche. E’ prevista inoltre attività di terreno pari ad 1 CFU in aree studiate durante il corso, con particolare riferimento alla geologia stratigrafica del luogo.

Scritto/Orale

Verrà valutata la capacità dello studente di saper interpretare la geologia del territorio tramite le successione stratigrafiche depositate in vari contesti sedimentari e tettonici e le deformazioni che esse hanno subito a partire dal tardo Paleozoico

Bosellini A., Storia geologica d'Italia. Gli ultimi 200 milioni di anni. : Zanichelli, 2005

Il materiale didattico verrà fornito dal docente