Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
SCIENZE E TECNOLOGIE PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO ORD. 2017

Genetica e microbiologia ambientale

6

Corsi comuni

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 48 0 0 68

Periodo

AnnoPeriodo
I anno1 semestre

Frequenza

Facoltativa

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Italiano

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
02/10/201719/01/2018

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
caratterizzanteDiscipline biologicheBIO/186


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Dott. LAVEDER PAOLOBIO/18Dipartimento di Biologia

Altri Docenti

Non previsti

Attività di Supporto alla Didattica

Non previste

Bollettino

Nessuna propedeuticità. Tuttavia, conoscenze di chimica e biologia sostengono l’apprendimento dei fondamenti della genetica e della microbiologia per una gestione innovativa del nostro territorio e uno sviluppo ecosostenibile delle attività umane.

Il corso intende fornire fondamenti di genetica, anche discutendo principali modelli di studio e strategie sperimentali, come presupposto per comprendere processi vitali ed evoluzione dei viventi in relazione all’ambiente in cui si trovano. I microrganismi verranno trattati con particolare attenzione per la loro grande importanza in natura e nelle scienze della vita.

Il programma (6 CFU) verrà svolto frontalmente con esempi ed esercizi orientativi. Interattività e continuità d’impegno sono essenziali all’apprendimento. Per ogni argomento sviluppato a lezione verrà specificato testo e capitoli dove sia trattato in dettaglio per spingere lo studente all’uso dei libri di testo (consultazione e confronto mirati). Eventuali materiali aggiuntivi saranno forniti dal docente (materiali guida, articoli di approfondimento). La lista degli argomenti svolti in dettaglio verrà resa disponibile a fine corso.

1-Genotipo, fenotipo, plasticità fenotipica: quali spunti per lo studio e la gestione ottimale di un ambiente che cambia. Ereditarietà semplice di caratteri autosomici e legati al sesso, con esempi di meccanismi molecolari. 2-Basi cromosomiche dell’ereditarietà, determinazione del sesso, eccezioni e complicazioni dell’analisi genetica in natura. 3-Caratteristiche intrinseche degli acidi nucleici: implicazioni operative. Varietà dei genomi e organizzazione del materiale genetico in microrganismi e organismi pluricellulari. DNA genico e DNA ripetitivo. Analisi di sequenze nucleotidiche e aminoacidiche, con esempi. 4-Costanza dell’informazione genetica ed evoluzione dei genomi: replicazione del DNA, mutazioni geniche e cromosomiche, riparazione del DNA, ricombinazione omologa e sito-specifica, trasposizione. Metodi basati sulla sintesi in vitro di DNA, CRISP/CAS9 editing. 5-Trascrizione ed RNA cellulari. Codice genetico e sintesi di proteine. Peptidi e proteine da organismi marini. Livelli di regolazione dell’espressione genica in procarioti ed eucarioti. Le analisi ‘omiche. 6-Struttura e variabilità genetica di popolazioni naturali, come studiare l’ereditabilità di caratteri poligenici.

Esame scritto oppure orale in funzione della numerosità.

L’apprendimento dei concetti fondamentali della genetica, con attenzione ai microrganismi, verrà sondato con numero congruo di domande aperte, a completamento, a risposta multipla e mediante risoluzione di esercizi oppure mediante colloquio. Saranno qualificanti il corretto uso della terminologia, chiarezza espositiva e completezza delle risposte.

Russell, Genetica. : Pearson, 2014 Pierce, Genetica. : Zanichelli, 2016

Contenuti e dettagli come sopra indicati. Il docente è disponibile ad interagire con gli studenti nei giorni di lezione, per via elettronica o di pomeriggio previo accordo email o telefonico. Oltre ai testi consigliati, a discrezione dello studente possono essere usati altri testi(l’adozione di testi datati implica confronto con testi più recenti)