Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
SCIENZE E TECNOLOGIE PER L'AMBIENTE

Elementi di Idrogeologia

8

Corsi comuni

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 48 12 16 124

Periodo

AnnoPeriodo
III anno1 semestre

Frequenza

Obbligatoria

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Italiano

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
01/10/201818/01/2019

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
caratterizzanteDiscipline di scienze della TerraGEO/058


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Prof. FABBRI PAOLOGEO/05Dipartimento di Geoscienze

Altri Docenti

Non previsti

Attività di Supporto alla Didattica

Non previste

Bollettino

Introduzione a Scienze della Terra, Matematica, Fisica, Chimica

Nelle sue diverse articolazioni il corso ha le seguenti conoscenze ed abilità attese: 1- essere in grado di discriminare i diversi tipi di acquiferi; 2- Essere in grado di riconoscere i rapporti esistenti tra le acque superficiali e quelle sotterranee; 3- Conoscere le principali metodologie e le procedure di analisi per la determinazione dei parametri di trasmissività ed immagazzinamento degli acquiferi; 5- Conoscere i principali inquinanti presenti nelle acque sotterranee; 6- Conoscere i fondamenti dei principali fenomeni di autodepurazione presenti nel sottosuolo; 7- Conoscere i principali metodi di valutazione della vulnerabilità degli acquiferi.

Le attività prevedono lezioni frontali su supporto informatico (Powerpoint) ed esercitazioni in aula con risoluzione di esercizi. Il corso prevede anche una escursione in campo, durante la quale gli studenti misurano le portate superficiali con mulinelli ed effettuatuano degli slug tests in pozzo per la determinazione della trasmissività.

Introduzione all’idrogeologia: i principali serbatoi idrici del pianeta; il ciclo idrologico; il bilancio idrologico; origine delle acque sotterranee; il concetto di bacino idrologico ed idrogeologico; le precipitazioni e loro sistemi di misura; le carte ad isoiete; l’evaporazione; l’evapotraspirazione; deflussi superficiali; l’infiltrazione; interflusso; rapporti fiume - falda; il concetto di porosità nei materiali sciolti e nelle rocce; porosità primaria e secondaria; porosità totale, efficace e capacità di ritenuta; granulometria; tessitura dei suoli. Zona vadosa: grado di saturazione; capacità di campo; tensione di interfaccia, contenuto idrico il fenomeno della capillarità; la frangia capillare. Zona Satura: definizione di acquifero; acquifero libero, confinato, semiconfinato; acquifero sospeso; gli acquiferi porosi; gli acquiferi fessurati; la fatturazione delle rocce; il concetto di Volume Elementare Rappresentativo; gli acquiferi carsici e loro caratteristiche; i complessi idrogeologici e loro interazioni con altri corpi idrici; il regime delle falde. Sorgenti: i fontanili; le sorgenti carsiche; indice di svuotamento; indice di variabilità. Esplorazione diretta del sottosuolo: Introduzione; inquadramento generale sui diversi ambiti di utilizzo delle perforazioni; Perforazioni a percussione; perforazioni a rotazione con circolazione diretta e inversa; perforazioni ad aria; perforazioni a roto-percussione; sistemi di carotaggio; tipi di carotiere e di corone; qualità dei campioni. Movimento delle acque sotterranee; il carico idraulico; il gradiente idraulico; la superficie potenziometrica; la legge di Darcy; il concetto di permeabilità nei materiali geologici; permeabilità intrinseca; velocità apparente e velocità reale; i coefficienti di immagazzinamento; compressibilità dei materiali; rete di flusso; flusso regionale di acque sotterranee. Cartografia idrogeologica: costruzione di carte idrogeologiche e loro interpretazione. Flusso di acque sotterranee verso un pozzo: pozzi di osservazione e piezometri; assunzioni di base relative al flusso verso un pozzo; il cono d’influenza; il concetto di regime stazionario e transitorio; la determinazione dei parametri idrogeologici tramite prove di pompaggio; prove di falda in regime stazionario (metodo Dupuit-Thiem); prove di falda in regime transitorio in acquiferi confinati(soluzione di Theis), semiconfinati (soluzione Hantush-Jacob) e liberi (soluzione di Neuman); il concetto del pozzo immagine e le prove di acquifero in risalita. Concetti di base relativi alla vulnerabilità degli acquiferi all’inquinamento: il concetto di inquinamento idrico; le sorgenti contaminanti; intrusioni saline; proprietà degli inquinanti; tipi di inquinanti; i processi di attenuazione; i coefficienti di ripartizione; il fattore di ritardo; biodegradazione; diffusione, advezione e dispersione; i centri di pericolo; tipi di vulnerabilità. Introduzione ai metodi di valutazione della vulnerabilità degli acquiferi all’inquinamento: i metodi di valutazione della vulnerabilità intrinseca; zonazione per aree omogenee; i sistemi parametrici; sistemi a matrice (NLFB); sistemi a punteggio semplice (GOD); sistemi a punteggi e pesi (DRASTIC e SINTACS); comparazione tra i principali metodi; limitazioni nell’uso delle carte di vulnerabilità; il concetto di rischio di inquinamento.

La verifica delle conoscenze e delle abilità attese viene effettuata con una prova di esame orale. La prova inizierà con lettura ed interpretazione di una carta ad isofreatiche quindi verranno rivolte allo studente domande sul programma svolto a lezione

I criteri di valutazione con cui verrà effettuata la verifica delle conoscenze e delle abilità acquisite sono: 1- completezza delle conoscenze acquisite 2- livello di approfondimento degli argomenti richiesti 3- capacità di applicare le conoscenze acquisite in modo autonomo e consapevole 4- proprietà di linguaggio idrogeologico

Michael Price, Introducing groundwater. UK: Stanley Thornes Ltd, 1998 Massimo Civita, Le carte della vulnerabilità degli acquiferi all’inquinamento: Teoria e pratica. Bologna: Pitagora, 1994 F.G. Driscoll, Groundwater and well. St. Paul Minnesota (USA): Johnson Division, 1989

Sarà possibile scaricare dal sito web https://elearning.unipd.it/chimica/ tutte le diapositive presentate durante il corso in formato pdf.