Presentazione

L'Orto Botanico

L'Orto botanico della città di Padova è il più antico al mondo, la fondazione è documentata al 1545 ed è ragguardevole il fatto che, fin dagli inizi, l'ubicazione sia rimasta quella predisposta in origine. Venne inizialmente allestito per la coltivazione e lo studio di piante medicinali, in stretta connessione con gli studi in ambito universitario.

La creazione dell'orto è stata di fatto il risultato di secoli di studi ed esperimenti da parte di scienziati di tutto il mondo. Il primo di cui abbiamo notizie è Teofrasto, botanico del IV secolo a.C., discepolo di Aristotele ed autore di una "Historia plantarum" redatta probabilmente insieme ad alcuni allievi.

Se in epoca medievale gli studiosi continuarono ad essere notevolmente influenzati dalle conoscenze pregresse e dal contesto religioso, la nuova mentalità acquisita durante il Rinascimento, gli esperimenti da parte di scienziati soprattutto tedeschi, olandesi ed inglesi e le piante portate in Europa a seguito delle nuove scoperte geografiche, determinarono un rapido e costante sviluppo scientifico, di cui si ha documentazione concreta nella biblioteca annessa all'orto.

Nel corso dei secoli lo scambio di informazioni con le più prestigiose istituzioni a livello mondiale è diventato costante e la tradizione continua, mantenendo l'Orto botanico all'avanguardia nel rapporto con altri enti scientifici di fama internazionale. Il patrimonio di conoscenze acquisite nel corso dei secoli è stato riconosciuto a livello mondiale nel 1997 quando l'Orto botanico è stato inserito nella lista del patrimonio mondiale stilata dall'Unesco.

Per visitare il sito: http://www.ortobotanico.unipd.it/