Presentazione

Requisiti per diventare insegnante della scuola secondaria

Per partecipare ai concorsi per l'accesso all'insegnamento è necessario:

- essere in possesso della laurea magistrale o della laurea vecchio ordinamento, completa di tutti gli insegnamenti idonei per la classe di concorso per la quale si vuole partecipare (DPR 19/2016 e D.M. 259/2017). Per verificare la validità del proprio titolo di studio ai fini dell'accesso alla classe di concorso d'interesse, si raccomanda di consultare le tabelle presenti nei citati DPR e DM, poichè in molti casi sono previsti gap formativi da colmare: vedi DPR_19/2016 e D.M. 259/2017.

- aver acquisito 24 CFU nelle “discipline antropo-psico-pedagogiche e metodologie e tecnologie didattiche” (D.M. 616/2017). I 24 CFU si possono acquisire durante il percorso di studi universitari (durante la laurea triennale e/o magistrale seguendo insegnamenti specifici, utili ai 24 CFU) oppure successivamente, una volta laureati (seguendo il percorso PF24 di Ateneo o seguendo insegnamenti specifici, utili ai 24 CFU, come corsi singoli).
I 24 crediti devono essere stati acquisiti in almeno 3 dei 4 ambiti elencati di seguito e per ogni ambito scelto devono essere certificati almeno 6 crediti:

  • ambito A - pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell'inclusione: attività formative afferenti ai settori M-PED (tutti i settori);
  • ambito B - psicologia: attività formative afferenti ai settori M-PSI (tutti i settori);
  • ambito C - antropologia: attività formative afferenti ai settori M-DEA/01 E M-FIL/03;
  • ambito D - metodologie e tecnologie didattiche, distinte in:
    D(1) metodologie e tecnologie didattiche generali: attività formative afferenti ai settori M-PED/03 e M-PED/04 validi per tutte le classi;
    D(2) metodologie e tecnologie didattiche disciplinari (attività afferenti ai settori indicati nell'allegato B al D.M. 616 per la propria Classe Concorsuale). Clicca qui per consultare gli allegati.
    Gli insegnamenti validi per l'ambito D2 devono essere scelti in base alla previsione della classe d'insegnamento di interesse.

I crediti validi per i 24 CFU possono valere anche per colmare gli eventuali gap formativi individuati tramite i DPR 19/2016 e al D.M. 259/2017 in relazione alla propria laurea e alla classe di concorso d'interesse.

Per l'acquisizione dei 24 CFU, l'Università di Padova ha predisposto dei percorsi specifici, differenziati in base alla tipologia di utente: