Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
SCIENZE DELLA NATURA

Studio degli ecosistemi acquatici e terrestri e bioindicatori ambientali

9

Corsi comuni

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 48 0 48 22

Periodo

AnnoPeriodo
I annoannuale

Frequenza

Obbligatoria

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Italiano

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
01/10/201321/06/2014

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
caratterizzanteDiscipline ecologicheBIO/079


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Prof.ssa CASELLATO SANDRABIO/07Dipartimento di Biologia - DiBio

Altri Docenti

DocenteCoperturaSSDStruttura
Prof. PAOLETTI MAURIZIO GUIDOIstituzionaleN.D.

Attività di Supporto alla Didattica

Esercitatore
Dott.ssa COVRE VALERIA

Bollettino

Gli studenti devono avere una buona conoscenza delle materie di base:Zoologia, Botanica sistematica, Fisica, Chimica generale e inorganica, Matematica, Ecologia, Legislazione ambientale

Per la parte degli ecosistemi acquatici: gli studenti acquisiranno a)conoscenza dei contenuti e degli strumenti per la comprensione dei fenomeni che si realizzano nell’ambiente delle acque lacustri, b) i concetti base della conservazione, riqualificazione, ripristino della struttura e funzionalità degli ecosistema fluviali, i metodi di monitoraggio strutturale e funzionali per la definizione dello Stato ecologico, come richiesto dalla normativa italiana ed europea. Per la parte degli ecosistemi terrestri: verrà svolto lavoro di campo per la raccolta dei materiali per comparare agroecosistemi a differente input. Gli studenti divisi in gruppi raccoglieranno, studieranno ed elaboreranno la valutazione comparativa degli ambienti considerati.

La specifica attività di laboratorio verterà sulle metodologie limnologiche di prelievo dei campioni e delle analisi dei parametri chimico-fisici e biologici delle acque dolci Escursioni sul campo verranno svolte in un lago e in un fiume per l’acquisizione delle metodologie di raccolta e per acquisire il materiale che sarà direttamente analizzato nei laboratori programmati.

Ecosistemi acquatici 6CFU (2° semestre) : -Limnologia fisica: planimetria e batimetria; classificazione dei laghi a seconda della loro origine bilancio idrologico, proprietà ottiche e distribuzione della luce nei corpi d’acqua, caratteristiche termiche in relazione alla circolazione e cicli termici annuali, movimenti delle masse d’acqua. -Limnologia chimica: gas disciolti, cicli biogeochimici dei principali elementi, bilancio ionico , eutrofizzazione delle acque. Classificazione trofica delle acque; modellistica di Vollenweider. Calcolo dei carichi di fosforo accettabili dalle acque di un lago. Calcolo dei tempi di abbattimento dei carichi di Fosforo. -Biologia: Comunità pelagiche e bentoniche. Produzione primaria e secondaria e flusso di energia tra i diversi livelli trofici, reti trofiche. -Concetti base dell’ecologia fluviale: River Continuum Strutture, funzioni - processi peculiari dei comparti (acqua, alveo, ambiente interstiziale, ecotono ripario, - Metodi di analisi utili a valutare la struttura e la funzionalità dei processi ecosistemici. Indicatori,Indici biotici, Indici sintetici, di qualità delle acque. Parte relativa allo studio degli Ecosistemi terrestri (1° semestre 3 CFU): si fornisce attraverso un approccio pratico ed attivo la conoscenza dell’ ambiente rurale e dei possibili organismi del suolo utilizzabili come bioindicatori.Verranno forniti elementi per la stima della biodiversità e per il riconoscimento e la classificazione dei bioindicatori.Si apprenderanno: Metodiche di campionamento, elaborazione ed espressione e comunicazione dei dati.

La verifica di profitto è orale. Gli studenti potranno, inoltre, produrre una presentazione in PPT su di una tematica accordata con il docente per la parte di Ecosistemi acquatici e produrranno un report di 3500 parole per la parte di Ecosistemi terrestri. La valutazione finale deriverà dalla valutazione di entrambe queste verifiche

Si valuteranno: -le conoscenze acquisite sulla parte istituzionale del corso (lezioni frontali e laboratori) - l'abilità argomentativa dello studente - la precisione di linguaggio durante la verifica orale -l'acquisizione delle capacità di analisi e di approfondimento dei temi svolti lezione.

Vittorio Tonolli, Introduzione allo studio della Limnologia (Ecologia e Biologia delle acque dolci) (versione elettronica). : ,

Un testo base di riferimento è il Tonolli Gli studenti avranno a disposizione i ppt con le slide delle lezioni del docente, oltre a numeroso altro materiale prodotto in forma di fotocopia e riferimenti a siti in internet