Presentazione

Organizzazione della Didattica

DM270
BIOLOGIA MARINA ORD. 2013

Farmacologia, tossicologia, benessere dei pesci allevati e legislazione inerente

10

Corsi comuni

 

Frontali Esercizi Laboratorio Studio Individuale
ORE: 72 16 0 68

Periodo

AnnoPeriodo
I anno2 semestre

Frequenza

Obbligatoria

Erogazione

Convenzionale

Lingua

Italiano

Calendario Attività Didattiche

InizioFine
02/03/202012/06/2020

Tipologia

TipologiaAmbitoSSDCFU
affine/integrativo Nessun ambitoVET/032
caratterizzanteDiscipline del settore nutrizionistico ed altre applicazioniIUS/144
affine/integrativo Nessun ambitoVET/024


Responsabile Insegnamento

ResponsabileSSDStruttura
Prof. DE LIGUORO MARCOVET/07DIPARTIMENTO DI BIOMEDICINA COMPARATA E ALIMENTAZIONE - BCA

Altri Docenti

DocenteCoperturaSSDStruttura
Prof.ssa BERTOTTO DANIELAIstituzionaleVET/02DIPARTIMENTO DI BIOMEDICINA COMPARATA E ALIMENTAZIONE - BCA

Attività di Supporto alla Didattica

Non previste

Bollettino

Le conoscenze di base di chimica, biochimica, biologia, microbiologia, anatomia e fisiologia, sono raccomandabili.

Principi generali di farmacocinetica e tossicocinetica. L'uso del farmaco e dei disinfettanti in acquacoltura con particolare riferimento alle forme farmaceutiche e alle modalità di prescrizione e di somministrazione. Differenze nei criteri e nelle regole di utilizzo del farmaco nelle specie ittiche da produzione alimentare e non, e comprensione delle specifiche problematiche connesse e della legislazione inerente. Destino dei principi attivi nell'ambiente. Residui di farmaci e contaminanti, di origine industriale e naturale, nei prodotti ittici e nel comparto acquatico e valutazione del rischio per il consumatore e per l'ambiente. Lo studente dovrebbe acquisire la capacità di configurare un utilizzo corretto dei principi attivi in acquacoltura, nell’ottica del rispetto degli animali trattati, dell’ambiente acquatico e del consumatore dei prodotti di origine animale. Dovrebbe inoltre essere in grado di applicare misure a tutela degli animali allevati e del consumatore, nei confronti dei rischi posti dai contaminanti ambientali. Problematiche relative al benessere del pesce in allevamento: nascita e sviluppo della definizione di benessere animale e sua applicazione al pesce. Percezione del dolore e concetto di sofferenza nel pesce. Ambiti di interazione fra uomo e pesce e ricadute sul benessere animale. Fattori che maggiormente influenzano il benessere del pesce in allevamento. Indicatori fisiologici, comportamentali e sanitari per la valutazione del benessere del pesce. Lo studente dovrebbe acquisire una capacità critica riguardo i concetti di benessere animale nei diversi ambiti di interazione fra uomo e animale; dovrebbe essere in grado di valutare le condizioni che garantiscano il benessere del pesce nei diversi ambiti di allevamento e di programmare un piano di monitoraggio analitico per valutarlo.

Il corso si articola in due moduli, per un totale di 10 CFU organizzate in lezioni frontali (9 CFU) e attività di laboratorio (1 CFU) che si svolgono rispettivamente in aula, con supporto di slide e filmati, e in laboratori di dissezione e di ecotossicologia o in impianti di acquacoltura, col supporto di tecnici del settore.

Modulo Farmaco-tossicologia (6 CFU) Principi generali di farmacocinetica e tossicocinetica. L'uso del farmaco e dei disinfettanti in acquacoltura con particolare riferimento alle forme farmaceutiche e alle modalità di prescrizione e di somministrazione. Differenze nei criteri e nelle regole di utilizzo del farmaco nelle specie ittiche da produzione alimentare e non, e comprensione delle specifiche problematiche connesse e della legislazione inerente. Destino dei principi attivi nell'ambiente. Residui di farmaci e contaminanti, di origine industriale e naturale, nei prodotti ittici e nel comparto acquatico e valutazione del rischio per il consumatore e per l'ambiente. Modulo Benessere (4 CFU) Definizione di benessere animale, legislazione inerente e loro applicabilità ai pesci. Ambiti di interazione fra uomo e pesce e ricadute sul benessere animale. Fisiologia dei pesci con particolare riferimento al benessere in allevamento. La risposta allo stress e la capacità di provare dolore e paura nei pesci. Principali fattori che influenzano il benessere dei pesci in allevamento. Indicatori fisiologici, comportamentali e sanitari per la valutazione del benessere del pesce e metodiche analitiche relative. Attività in laboratorio: 1) Allestimento di test di tossicità acquatica sui crostacei. 2) Dissezione di spigola. Raccolta di campioni di organi e tessuti per la valutazione del benessere. Valutazione dell’ematocrito, conteggio di globuli rossi e leucociti mediante emocitometro; allestimento di uno striscio ematico e sua valutazione. 3) Applicazione di metodiche di radioimmunodosaggio, immunoistochimica e western blot nella valutazione del benessere del pesce.

Esame orale alla fine del corso. L’esame prevede almeno cinque domande sugli argomenti trattati, volte a valutare la comprensione, la capacità critica e di collegamento, nonché la buona padronanza del linguaggio scientifico.

Verrà dato particolare rilievo alla capacità di applicare le conoscenze acquisite, nell'ottica di tutelare il benessere e la salute del pesce allevato, e di garantire la salubrità dei prodotti ittici e la buona qualità dell’ambiente acquatico.

K.M. Treves-Brown, Applied Fish Pharmacology. : Springer, 2000 Edward Branson (Editor), Fish Welfare. Oxford, UK: Blackwell, 2008 Marco Vighi, Eros Bacci, Ecotossicologia. Torino: UTET, 1998

Le slide utilizzate durante le lezioni vengono fornite direttamente agli studenti, in formato pdf o caricate sulla piattaforma Moodle (https://elearning.unipd.it/cmela/). Il materiale viene integrato con eventuali review ed articoli scientifici di approfondimento.